Coltivare l’orto in casa permette di risparmiare sulla spesa producendo ortaggi genuini e rilassandosi con un hobby distensivo e gratificante. Negli ultimi anni l’orto casalingo sta conquistando un numero sempre maggiore di persone. Per aiutare i meno esperti a muovere i primi passi con l’autoproduzione, un’azienda italiana ha brevettato un nuovo sistema di coltivazione per gli orti domestici, facile da usare e a basso impatto ambientale.

Si chiama BioPic ed è un kit per un orto biologico a centimetri zero, da installare in terrazzo. In California l’innovativo sistema sta riscuotendo grande successo dopo la presentazione avvenuta alla Maker Faire di San Francisco, un’esposizione dedicata all’innovazione sostenibile. Il sistema è stato sviluppato dalla startup BioPic srl in collaborazione con Osram Led Technology e partecipa anche a Expo 2015 nel padiglione della Regione Lazio.

L’orto biologico domestico sfrutta la luce solare e la tecnologia LED per consumare meno energia. Il consumo di acqua è ridotto del 70%. Grazie al sistema di semina facilitato, costituito da supporti preseminati, anche i meno esperti possono cimentarsi con l’orticoltura domestica.

L’orto casalingo BioPic ha già ricevuto decine di preordini. Forte dei feedback positivi ricevuti finora l’azienda annuncia altre novità in arrivo, che renderanno il sistema di coltivazione ancora più versatile permettendo agli acquirenti di ordinare i semi in base alle stagioni, alle caratteristiche e all’esposizione dell’appartamento, ottenendo così raccolti migliori.

A breve BioPic sarà disponibile anche per gli appartamenti che non godono di una buona esposizione alla luce solare, permettendo a tutti di coltivare le erbe e le spezie in stanze più buie, grazie alla luce LED.

Il sistema permette di seguire la crescita delle piante in ogni fase, proteggendole quando le temperature si abbassano e tutelandole nei momenti più critici. Secondo l’azienda i primi frutti del raccolto possono essere raccolti già dopo 2 settimane dalla semina, perché questo sistema è in grado di massimizzare la produttività e accelerare la crescita delle piante in modo naturale.

19 maggio 2015
Fonte:
Lascia un commento