Restituire il verde ai centri urbani, ma anche promuovere la produzione di cibi sani e di qualità. Sono le istanze promosse da Orti in Festa, nuova campagna di Legambiente dedicata all’orticoltura e al verde urbano, in programma in tutta Italia il 20 e 21 aprile.

Il centro della prima edizione di Orti in festa sarà Napoli, ma iniziative sono previste anche a Torino, Roma, Palermo, Milano, Bolzano e in numerose altre città. Ad affiancare gli attivisti di Legambiente nell’organizzazione degli eventi, i volontari di Ada (Associazione per i diritti per gli anziani), Auser, Spi-Cgil, Cooperativa Cgm, PromoGiardinaggio e Uil Pensionati.

>>Leggi la guida agli orti in balcone

Il programma del fine settimana prevede in particolare lezioni su come realizzare un piccolo orto sul balcone di casa, ma anche visite guidate e percorsi in bicicletta tra gli orti di quartiere. Per i più “pragmatici”, invece, Orti in Festa propone azioni di guerrilla gardering e iniziative di inverdimento degli spazi pubblici. Commenta Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente:

Con Orti in Festa vogliamo rilanciare il valore ambientale, sociale e culturale degli orti, spazi verdi dove i cittadini, attraverso l’uso di metodi di produzioni sostenibili, possono coltivare ortaggi e ortofrutta. La coltivazione amatoriale dell’orto favorisce la coesione sociale e lo scambio di conoscenze e saperi, costituisce una valida risposta al desiderio di “sapere cosa si mangia”, è un’opportunità per investire positivamente il proprio tempo libero ed è una risposta all’eccessiva cementificazione.

>>Scopri Freshwall, il giardino verticale domestico

Non è la prima volta che Legambiente promuove progetti di agricoltura in città: solo in Campania, negli ultimi anni, l’associazione ha lavorato alla realizzazione di oltre 100 orti urbani. Proprio partendo dall’esperienza campana il Cigno vuole ripartire per diffondere l’agricoltura cittadina in tutti i centri urbani d’Italia.

A Napoli è in programma l’iniziativa principale di Orti in Festa, con i volontari in piazza per coinvolgere cittadini, studenti e turisti in attività istruttive e divertenti sul tema dell’agricoltura urbana. Il capoluogo campano diventerà inoltre la cornice ideale per raccontare le esperienze di orticoltura cittadina già realizzate da Legambiente in tutta la regione, a cominciare dal Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano, dove sono stati creati 70 orti biologici di 100 metri quadri e un orto di mille metri quadrati.

In occasione di Orti in Festa, inoltre, Legambiente consegnerà ad esponenti politici e ai rappresentanti delle amministrazioni locali, il kit iXorto (Iperorto), con tutto il necessario per realizzare un orto sul balcone. Sul sito dell’associazione l’elenco delle iniziative in programma in tutta Italia.

19 aprile 2013
Lascia un commento