Non capita di raro di incontrare qualche piccolo animaletto nel proprio giardino, soprattutto nei mesi caldi dell’estate, quando gli esemplari selvatici sono alla ricerca di acqua, di cibo e di un po’ di ristoro dai raggi solari. Per una famiglia di Seminole County, in Florida, l’incontro non è però avvenuto con uno scoiattolo o qualche uccellino, bensì con un grande orso. A quanto pare, il plantigrade avrebbe fatto razzia di un sacco di cibo per cani, per poi addormentarsi sfinito dalla scorpacciata sul prato appena tagliato.

Stando alle ricostruzioni della stampa statunitense, l’orso avrebbe fatto irruzione in un garage alla ricerca di cibo. Trovato un sacco da circa 10 chili di cibo secco per cani, il plantigrade si sarebbe abbondantemente servito, per poi crollare in un profondo sonno nel bel mezzo dell’antistante giardino. Sebbene non vi siano al momento conferme ufficiali, lo sfinimento potrebbe essere stato dovuto proprio all’insolito pasto: i bocconcini rubati, infatti, sembra fossero specificatamente rivolti a cani anziani con problemi urinari. Ingurgitandone dieci chili in pochissimi minuti, di conseguenza, l’esemplare selvatico potrebbe aver subito gli effetti di una momentanea e del tutto innocua sonnolenza.

Allarmati dalla presenza, i proprietari dell’abitazione hanno richiesto l’intervento di Bob Cross, un esperto locale nella gestione degli animali selvatici. Giunto sul posto, e confermata la presenza dell’orso, si sarebbe però solo limitato a scattare qualche fotografia, convinto che presto l’animale si sarebbe allontanato da sé. Così è stato: secondo la ricostruzione di Mashable, dopo qualche ora il plantigrade è riemerso dal suo torpore, per poi dileguarsi pacificamente nei vicini boschi.

Non è la prima volta, tuttavia, che esemplari di orso si avvicinano alle abitazioni statunitensi o canadesi, dove ormai hanno imparato a convivere con la popolazione locale. Di qualche giorno fa è la simpatica testimonianza di un orso particolarmente curioso che, salito in perlustrazione di un patio, è fuggito ruzzolando dalla paura alla visione di un ben poco accogliente gatto domestico.

21 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento