Orso polare denutrito e morente: colpa dei cambiamenti climatici

È una dura realtà, quella che coinvolge gli orsi polari nell’era dei cambiamenti climatici. Con il surriscaldamento globale e lo scioglimento dei grandi ghiacci, infatti, si riducono le probabilità di sopravvivenza di questi magnifici plantigradi, privati delle fondamentali risorse di sostentamento. È quanto dimostra un drammatico video condiviso su Instagram da Paul Nicklen, fotografo del National Geographic, negli ultimi tempi in missione nei luoghi più remoti e freddi del Pianeta.

Il filmato è stato pubblicato nella giornata di ieri e, nel giro di poche ore, ha raccolto le attenzioni degli utenti in tutto il mondo. Protagonista è un orso polare che, ormai privo di forze, tenta di trascinarsi su un prato privo di neve, alla ricerca disperata di cibo. Dopo aver inutilmente cercato di trovare un boccone all’interno di un bidone abbandonato, l’animale si accascia a terra, stremato e ormai morente.

=> Scopri l’orso polare costretto a esibirsi


Il fotografo ha voluto condividere il video per sensibilizzare sulle conseguenze dovute ai cambiamenti climatici, un fenomeno atmosferico che porterà, nei prossimi anni, alla scomparsa totale degli orsi polari. Ormai impossibile, secondo l’esperto, salvare l’animale in questione: la risposta deve essere profonda e condivisa, deve coinvolgere tutte le persone del globo nella loro quotidianità, a partire dal controllo dei consumo e alla riduzione del proprio carbon footprint:

=> Scopri i problemi degli orsi polari in Canada


È una morte lenta e dolorosa. Quando gli scienziati dicono che gli orsi polari saranno estinti entro 100 anni, penso alla popolazione globale di 25.000 esemplari morire in questo modo. Non vi è una soluzione tampone. Non è stato possibile salvare questo singolo esemplare. Le persone pensano che si possa montare piattaforme nell’oceano per alimentare gli orsi denutriti. Ma la verità è che se la Terra continua a riscaldasi, perderemo gli orsi e gli interi ecosistemi polari. Questo grande orso maschio non era anziano e certamente sarà morto dopo ore e giorni dalle riprese. Ma ci sono delle soluzioni. Dobbiamo ridurre il nostro carbon footprint, mangiare il cibo giusto, smettere di distruggere le foreste e incominciare a mettere la Terra – la nostra casa – al primo posto.

My entire @Sea_Legacy team was pushing through their tears and emotions while documenting this dying polar bear. It’s a soul-crushing scene that still haunts me, but I know we need to share both the beautiful and the heartbreaking if we are going to break down the walls of apathy. This is what starvation looks like. The muscles atrophy. No energy. It’s a slow, painful death. When scientists say polar bears will be extinct in the next 100 years, I think of the global population of 25,000 bears dying in this manner. There is no band aid solution. There was no saving this individual bear. People think that we can put platforms in the ocean or we can feed the odd starving bear. The simple truth is this—if the Earth continues to warm, we will lose bears and entire polar ecosystems. This large male bear was not old, and he certainly died within hours or days of this moment. But there are solutions. We must reduce our carbon footprint, eat the right food, stop cutting down our forests, and begin putting the Earth—our home—first. Please join us at @sea_legacy as we search for and implement solutions for the oceans and the animals that rely on them—including us humans. Thank you your support in keeping my @sea_legacy team in the field. With @CristinaMittermeier #turningthetide with @Sea_Legacy #bethechange #nature #naturelovers This video is exclusively managed by Caters News. To license or use in a commercial player please contact info@catersnews.com or call +44 121 616 1100 / +1 646 380 1615”

A post shared by Paul Nicklen (@paulnicklen) on

7 dicembre 2017
Fonte:
I vostri commenti
Maurizio, sabato 9 dicembre 2017 alle7:57 ha scritto: rispondi »

Perché i reporter che hanno ripreso queste scene non hanno dato da mangiare al povero orso, invece di stare a guardare per lo scoop'? Mi chiedo se fossero stupidi o criminali o entrambe le cose,

Lascia un commento