Una situazione drammatica quella vissuta dagli oranghi in Indonesia, vittime della deforestazione continua e costante. La zona del Borneo è da tempo al centro di una situazione problematica, investita dall’azione dell’uomo e dagli incendi incessanti. Le scimmie presenti stano soffrendo la situazione in modo tangibile: per loro il cibo è scarso e la proliferazione di malattie è una realtà pressante. L’habitat in cui vivono si sta drammaticamente riducendo, limitando così lo spazio di azione per la sopravvivenza dei vari gruppi. I soccorritori vorrebbero attivare un’evacuazione di massa, così da trarre in salvo il maggior numero di esemplari.

Il Nyaru Menteng Centre presso Kalimantan è testimone di questa situazione piuttosto drammatica: ben 16 oranghi sono ospiti inseriti in un percorso di riabilitazione. Gli stessi, infatti, sono stati radunati in isolamento, perché esposti per un tempo prolungato alle infezioni e ai fumi degli incendi. Lo staff cerca di distrarli con giochi e giocattoli, sfruttando la curiosità tipica della loro età. Mentre le scimmie più adulte soggiornano in recinti differenti, dove cercano di recuperare le forze dopo un lungo periodo faticoso alla ricerca di cibo e acqua. Pratica importante ma complessa messa in atto in un territorio frustrato dagli incendi.

Purtroppo l’utilizzo del fuoco da anni è molto diffuso in Indonesia e serve per preparare i terreni per nuove piantagioni, in modo rapido ed economico. Il fumo però incide sulla vita degli oranghi ma anche su quella dell’uomo, interrompendo le attività del quotidiano. Per limitare i danni, un team composto da un veterinario, un alpinista professionista e un tecnico armato di dardi sedativi si avventura nelle foreste falciate dalle fiamme alla ricerca dei superstiti, recuperando esemplari disidratati, denutriti, terrorizzati dalla presenza dell’uomo. L’incidere dei fuochi ha reso la situazione davvero problematica e fuori controllo, il governo sta intervenendo con aerei e una serie di truppe per sedare le fiamme. Anche l’evacuazione degli oranghi è in programma: nonostante sia una procedura problematica, l’obiettivo è quello di preservarne la specie.

28 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento