Ora della Terra 2018: Italia, gli eventi in programma il 24 marzo

Scatterà alle 20:30 del 24 marzo l’Ora della Terra 2018 organizzata dal WWF. Sfruttando il sistema dei fusi orari l’Earth Hour darà vita a una vera e propria “Ola di buio” che partirà dall’Asia orientale per concludersi a ovest nel continente americano. Diversi gli spegnimenti dei monumenti più famosi al mondo, tra cui il Colosseo a Roma e Palazzo Vecchio a Firenze, ma anche molti gli eventi organizzati per sottolineare la necessità di difendere la salute della Terra da ogni possibile minaccia.

=> Leggi i numeri record dell’Ora della Terra 2017

L’evento principale organizzato in Italia per l’Ora della Terra 2018 è in programma al Colosseo, dove lo spegnimento verrà affidato all’astronauta italiano Paolo Nespoli dell’ESA, protagonista della missione VITA dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana). Presente alla cerimonia anche la presidente WWF Italia Donatella Bianchi, che ha dichiarato:

L’evento Earth Hour è nato per connettere tra loro città, comunità, aziende, singole persone, in nome del grande obiettivo di salvare il clima e salvare il Pianeta, riscoprendo la bellezza e l’efficacia di tanti gesti insieme. Un evento globale che unisce i territori e che, proprio per questo, ha sempre più dimostrato e rafforzato nel corso degli anni la sua attualità. Quest’anno, il nostro invito è quello di riconnetterci non solo tra noi umani, ma anche con il Pianeta, con la Natura, con l’interdipendenza che esiste tra i diversi problemi.

In particolare abbiamo sottolineato, con un ponderoso rapporto, l’effetto distruttivo che il cambiamento climatico potrebbe avere sulla biodiversità e quindi la necessità assoluta di fermare e azzerare le emissioni di carbonio e degli altri gas serra per limitare al massimo l’aumento della temperatura globale (1.5°C) e salvaguardare la vita di tutte le specie viventi, inclusa la nostra. Al contempo, vogliamo evidenziare come la funzionalità dei sistemi naturali sia un argine contro gli effetti del riscaldamento globale ormai in atto e inevitabile.

=> Scopri come risparmiare in casa grazie ai consigli dell’Ora della Terra

Dal Colosseo partirà anche la “Pedalata per il Clima“, un corteo di bici (con già all’attivo oltre 1000 partecipanti) che percorrerà le via del centro storico romano alla volta di piazza San Pietro (che verrà raggiunta alle 21:30). A Roma lo spegnimento programmato per l’Ora della Terra 2018 interesserà anche diversi edifici istituzionali come Quirinale, Camera, Senato, Corte Costituzionale e Presidenza del Consiglio.

Tra i monumenti internazionali che verranno “spenti” per l’Earth Hour figurano tra gli altri anche la Torre Eiffel, la Sydney Opera House, lo stadio Bird’s Nest di Pechino e il Burj Khalifa di Dubai (l’edificio più alto del mondo). L’Italia parteciperà con il Castello Sforzesco a Milano, la Mole Antonelliana a Torino, mentre Venezia spegnerà Piazza San Marco. Altri luoghi simbolo che aderiranno all’iniziativa sono Palazzo Vecchio e il Davide a P.zzale Michelangelo (Firenze), la Basilica di San Francesco ad Assisi, il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo a Napoli, il Santuario di Santa Rosalia a Palermo e il Palazzo Civico a Cagliari.

Tra i tanti eventi collaterali previsti per l’Ora della Terra 2018 uno dei più originali è il “Girotorno più grande del mondo” organizzato a Noto, in Sicilia, mentre a Caserta si svolgerà (con partenza alle 9:30 del mattino) l’ormai consuete maratona radiofonica. A Venezia prevista un’ora di “Nordic Walking” per le vie del centro, mentre a Torino si ballerà il tango a lume di candela.

23 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento