Ooho: la bottiglia d’acqua commestibile che riduce i rifiuti di plastica

Chi non beve l’acqua del rubinetto, perché ha troppi residui minerali e un forte sapore di cloro, sa bene che ogni settimana in casa si accumula una mole di rifiuti di plastica, generati dalle bottiglie acquistate al supermercato. Per risolvere questo problema continuando a bere acqua minerale, tre studenti spagnoli hanno messo a punto una bottiglia commestibile. La bottiglia d’acqua che si mangia a fine vita si chiama Ooho ed è un prodotto davvero innovativo.

In realtà questo rivoluzionario materiale potrebbe essere usato per fabbricare bottiglie commestibili, ma al momento ha la forma di una bolla gelatinosa che contiene acqua al suo interno. Il liquido resta imprigionato all’interno della membrana come in una vescica e basta praticare un foro per bere un sorso d’acqua. Le materie prime che compongono Ooho sono le alghe brune e il cloruro di calcio. Oltre a essere commestibile, la bolla è completamente biodegradabile e igienica.

Per incapsulare l’acqua, Rodrigo García González, Guillaume Couche e Pierre Paslier hanno utilizzato una tecnica della cucina molecolare nota come sferificazione, messa a punto nel lontano 1946. L’acqua viene congelata prima di essere incapsulata per evitare che si mescoli agli altri ingredienti organici della membrana. Il costo di questi contenitori organici è piuttosto ridotto, appena 2 centesimi a pezzo, e chiunque potrà fabbricarli in casa con un po’ di pratica e le materie prime necessarie.

Non si tratta certo del primo contenitore alimentare commestibile, ma Ooho è progettata appositamente per l’acqua al fine di ridurre la mole di rifiuti generata dalle bottiglie di plastica, spesso disperse nell’ambiente. I tre designer affermano che la bolla commestibile potrebbe essere molto utile durante le competizioni sportive, quando spesso si passa al volo una bottiglietta di plastica o un bicchiere di carta colmo d’acqua agli atleti in gara, lasciando non di rado tanti rifiuti nell’ambiente. Nella bottiglia d’acqua che si mangia potrebbero essere miscelati anche degli elettroliti per sostenere gli sportivi durante lo sforzo atletico.

Ooho si è aggiudicata il primo premio al Lexus Design Award e verrà presentata al Fuorisalone di Milano in programma dall’8 al 13 aprile prossimo.

3 aprile 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento