La storia di Onyx strazia per la solitudine a cui è costretta una giovane cagnolina di soli 5 anni. Rattrista per la vita divisa tra abbandoni, dolore e quella sensazione pressante di non sentirsi amate, accettate. La cagnolona di razza Pit Bull era stata segnalata perché legata a un palo accanto alla polizia nell’East New York, forse abbandonata proprio per la fama terribile che investe la sua tipologia di cane. Eppure Onyx, una volta recuperata e affidata a un’associazione, si è da subito dimostrata affettuosa e bisognosa di amore.

Ma nessuno in questi lunghi e infiniti anni ha mai voluto darle un’occasione, una possibilità. Onyx ha osservato il tempo trascorrere lentamente all’interno del suo box, reclusa in attesa di qualcuno a cui affidare tutta la fedeltà conservata nel cuore. Per il cane il significato di casa, coccole, carezze sul divano, passeggiate, giochi è tutto un mistero. Un argomento che la vita sembra negarle con crudeltà. E ad aggravare la situazione è subentrata una recente lacerazione al muso, causata da un attacco durante una sgambata in esterna da parte di un altro cane.

Questa esperienza drammatica ha segnato la sua anima rendendola più timorosa e ansiosa, ma anche il suo muso che appare sfigurato da una parte con i denti in mostra. Per questo il rifugio che se ne occupa, Desperate Dogs di Long Island, confida in una famiglia che possa ospitarla come figlia unica. In questo lungo periodo ha avuto la possibilità di imparare i comandi, quindi di immagazzinare ruoli e spazi. Da gennaio sta sperimentando l’esperienza dell’affido presso la casa di una volontaria, ma questa presto terminerà e Onyx dovrà rientrare nel box di sempre. Per lei il canile spera in un miracolo, nell’opportunità tanto ambita di una vita diversa e più dignitosa. Ma nessuno sembra interessato al muso imperfetto ma adorabile di questa cagnolina e il tempo passa, diminuendo sempre più le possibilità di Onyx.

9 giugno 2015
Fonte:
Lascia un commento