Una futura mamma sta sempre molto attenta a cosa mangia, a non ammalarsi e a curare il più possibile il più futuro nascituro. Nelle ultime ore però uno studio australiano ha rivelato che assumere Omega 3 in gravidanza non ha alcun effetto positivo, nemmeno negativo, sulla salute del nascituro.

=> Scopri perché si consiglia l’assunzione di acido folico prima della gravidanza

Lo studio, portato avanti da un team di ricercatori della South Australian Healt and Medical Research Institute, capitanato dalla dottoressa Maria Makrides è nato dal sospetto che la promozione di questi prodotti a tale scopo fosse soltanto una strategia di vendita.

=> Leggi i consigli utili per l’uso di antistaminici in gravidanza

I ricercatori hanno così preso in analisi un gruppo di donne: alla metà è stata somministrata una pillola di placebo e, all’altra metà, una pillola con 800 milligrammi di DHA uno dei grassi essenziali della famiglia degli Omega 3.

Il risultato è stato analizzato dopo 18 mesi dalla nascita dei bambini e si è visto che non vi era alcun miglioramento delle funzioni cognitive e di linguaggio nei bambini le cui mamme avevano assunto Omega 3.

I test sono stati ripetuti ancora al compimento di quattro anni di età e hanno confermato i risultati precedenti. Anzi, la ricerca ha dimostrato che vi potrebbero essere degli effetti negativi nei comportamenti dei bambini nei confronti dei genitori. Sono piccoli effetti collaterali che verranno analizzati con molta probabilità in studi successivi.

23 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento