L’ombrello è ormai diventato quasi un articolo usa e getta. Sorpresi dall’improvviso arrivo della pioggia, gli italiani optano spesso per soluzioni economiche che però garantiscono una durata assai ridotta. A differenza di quanto avveniva in passato, questi strumenti non vengono più riparati e sono ora destinati in massa alle discariche. A questo ha pensato la Gingko con il nuovo prodotto, 100% riciclabile e resistente anche ai forti venti, il cui progetto è pubblicato e sostenuto da Indiegogo, sito impegnato in attività di supporto e raccolta fondi per idee innovative.

>>Scopri Eco-Brolly, l’ombrello che ricicla

L’ombrello Gingko presenta caratteristiche potranno presto farlo amare non soltanto da chi ha scelto di prestare attenzione all’ambiente e al riciclo. Se i materiali che lo compongono possono essere riciclati al 100%, accontentando così gli amanti della natura e chi odia gli sprechi, la sua realizzazione pratica ne fa un oggetto quasi di “culto” per coloro che si trovano spesso ad affrontare, insieme alla pioggia, forti raffiche di vento.

>>Scopri 5 idee creative per il riciclo in estate

Prima o poi a tutti capita di vivere o anche solo assistere alla spiacevole situazione di vedere l’ombrello ribaltarsi, causa vento, e perdere tutto il suo potenziale di riparo. A questo si somma il danno, anche economico, della potenziale rottura dello stesso. Imprevisti che sembrerebbero destinati a far parte del passato guardando la composizione del nuovo Gingko.

Il materiale di cui si compone l’ombrello Gingko è il polipropilene, un materiale plastico. Utilizzato sotto forma di filo per cuciture oltre che per la realizzazione delle barelle (i “bracci”). L’elasticità che garantisce consente alla copertura di curvarsi per assecondare le spinte del vento, salvo poi tornare alla propria posizione originale. A garantire questo effetto la scelta di realizzare i “braccetti” in un unico pezzo, senza prevedere quindi giunture (le principali componenti soggette a rottura).

Leggero e disponibile in un’ampia varietà di colorazioni, l’ombrello Gingko può essere smaltito tra i rifiuti plastici anche intero: grazie alla sua composizione basata su un solo materiale non necessità di smontaggio per il suo riciclo.

17 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento