Conosciuto soprattutto come pianta aromatica dalle notevoli potenzialità in cucina, l’origano vanta proprietà curative e terapeutiche spesso sottovalutate. L’olio essenziale di origano, noto fin dai tempi antichi, si caratterizza per una tonalità ambrata e un odore particolarmente pungente. Viene solitamente realizzato utilizzando la distillazione in corrente di vapore, sebbene possa essere preparato anche in casa unendo le parti fiorite della pianta selvatica all’olio di mandorle dolci o altro tipo di olio base.

=> Scopri come coltivare l’origano


Le virtù dell’olio di origano si manifestano sotto molteplici punti di vista e, a essere apprezzate, sono soprattutto le potenzialità antisettiche e antinfiammatorie. Può essere utilizzato come unguento da massaggiare, per eseguire suffumigi curativi o per realizzare preparati particolari da usare localmente.

Antibiotico naturale

L’olio essenziale di origano è considerato un potente antibiotico naturale, grazie alla sua capacità di combattere le infezioni e aiutare a guarire da bronchiti, patologie asmatiche e virali che coinvolgono l’apparato respiratorio. A tal proposito, può essere usato per realizzare suffumigi in caso di raffreddore o tosse, molto utili per decongestionare le vie respiratorie superiori. Essendo particolarmente forte dal punto di vista aromatico, è meglio non esagerare con le dosi e versare solo un paio di gocce nell’acqua bollente prima di inalare.

=> Scopri origano e rosmarino per il diabete


Molto utile è anche preparare un unguento con poche gocce di questo olio e un altro olio vegetale, da usare per massaggiare il petto in caso di bronchite o tosse favorendo la respirazione. Più in generale, l’olio di origano si rivela utile per rafforzare il sistema immunitario, sfruttandone tutti i benefici aromaterapici anche solo adoperando in casa un comune bruciaessenze.

Digestione

Per quanto riguarda le proprietà digestive, questo olio – unito ad altro olio base – può essere spalmato sull’addome per facilitare la digestione, con notevoli benefici anche per quanto riguarda disturbi fastidiosi come la flatulenza e il meteorismo.

Come antibatterico, può anche essere adoperato all’interno del cavo orale per combattere gengiviti o sanguinamenti, purificando l’alito e abbassando la carica batterica che spesso porta a infiammazioni nella bocca e nella gola.

Bellezza e cura della pelle

Numerosi sono anche gli utilizzi dal punto di vista dermatologico, sempre previa miscelazione con un altro olio vegetale: l’olio essenziale di origano usato localmente riduce gli inestetismi causati dalla cellulite, stimolando la circolazione linfatica, e allevia il fastidio causato dalle punture di insetto. Aiuta anche a detergere la pelle in caso di acne o presenza di impurità, facilitando la guarigione da una micosi.

=> Scopri le proprietà dell’olio di lino


Se aggiunto all’acqua del bagno, favorisce rilassamento e defaticamento ma è anche in grado di alleviare il dolore muscolare o le manifestazioni dell’artrite, soprattutto se usato per massaggiare le parti del corpo interessate unitamente a un olio base. Un bagno caldo “aromatizzato” con una decina di gocce di olio essenziale di origano può anche rappresentare un rimedio per il dolore mestruale e per la stessa sindrome premestruale.

Controindicazioni

Nonostante la ricca lista di benefici e vantaggi, l’olio essenziale di origano presenza alcune controindicazioni che non devono essere sottovalutate: non dovrebbe essere usato puro sulla pelle ma sempre unito ad altri oli vegetali per evitare irritazioni, mentre deve essere evitato da coloro che soffrono di allergie ad alcune famiglie di piante (timo, menta, salvia, basilico). È controindicato anche in gravidanza, in allattamento e nei bambini.

10 aprile 2017
Lascia un commento