L’olio d’oliva potrebbe essere un valido aiuto nella prevenzione del tumore al cervello. Lo rivela uno studio condotto dagli esperti dell’Università di Edimburgo. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of Molecular Biology. Sono necessarie altre analisi per una conferma, ma i risultati sono molto incoraggianti e sono state scoperte altre proprietà benefiche di questo prodotto naturale.

=> Scopri perché l’olio d’oliva aiuta a vivere più a lungo

Tutto merito dell’acido oleico, che stimola la produzione di una molecola utile per prevenire i tumori. Si tratta della molecola chiamata “miR-7″. L’acido oleico impedirebbe alla proteina MSI2 di fermare la creazione di miR-7, con un risultato positivo per la prevenzione del tumore.

=> Leggi valori nutrizionali e calorie dell’olio extravergine d’oliva

Uno degli autori dello studio, Gracjan Michlewski, afferma che non è possibile ancora dire con certezza che consumare olio d’oliva nella dieta quotidiana aiuti a prevenire tale tumore.

L’esperto ha spiegato che al momento si tratta di risultati ottenuti su estratti di cellule umane in laboratorio. Altre ricerche sull’argomento sarebbero utili per comprendere meglio l’azione dell’olio d’oliva sul cervello.

Le proprietà benefiche di questo alimento sono conosciute da tutti. È capace di rallentare l’invecchiamento grazie agli antiossidanti che contiene. È un ottimo alleato della salute del cuore e dei vasi sanguigni anche grazie ai fitosteroli, che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre contiene lo squalene, una sostanza che avrebbe un ruolo importante nel contrasto della formazione dei tumori della pelle.

9 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento