Olio di monoi per i capelli: proprietà e benefici

Prezioso per la cura della pelle e dei capelli, l’olio di monoi tiarè rappresenta una risorsa da utilizzare in ogni periodo dell’anno per prevenire alcuni fastidiosi inestetismi che compaiono con il passare del tempo, così come per tutelare la salute e la bellezza della chioma. È in estate, tuttavia, che si rivela ancora più utile per favorire l’abbronzatura e idratare a fondo, impedendo che l’epidermide si secchi a causa dell’esposizione ai raggi solari.

Originario di Tahiti, è un olio dalla profumazione delicata e caratteristica. Si ottiene attraverso l’unione di due componenti naturali, i fiori di gardenia taitiana (Gardenia Tahitensis) – responsabili di conferire all’unguento le tipiche note esotiche – e l’olio di cocco di base spremuto a freddo dalla polpa di cocco lasciata essiccare al sole.

=> Scopri le vitamine per i capelli


L’olio di monoi è una fonte di salute e bellezza per i capelli, riportando equilibrio e riparando i danni causati dagli agenti atmosferici, dal sole e dall’acqua del mare. Non presenta particolari controindicazioni, sebbene come tutti i prodotti sia necessario prestare attenzione alle eventuali allergie verso uno dei suoi componenti.

Proprietà benefiche

L’olio di monoi ha notevoli proprietà idratanti, fondamentali anche per la salute del capello: la presenza di acido laurico nell’olio di cocco favorisce la rigenerazione delle fibre che compongono i capelli e protegge dagli inevitabili danni derivati dall’uso di spazzole, dall’asciugatura a caldo, dall’uso di piastre e phon a temperature elevate.

=> Scopri lo zucchero per i capelli


Può rivelarsi utile anche come protezione dalla salsedine e dal cloro, mentre il suo potenziale antinfiammatorio aiuta ad alleviare irritazioni e pruriti locali che riguardano il cuoio capelluto, causati anche dalla comune forfora.

Come usarlo sui capelli

I possibili utilizzi dell’olio di monoi sui capelli sono svariati, da scegliere in base alle necessità del momento. Il prodotto può essere adoperato sui capelli sia umidi sia asciutti, in quest’ultimo caso da frizionare delicatamente sulle punte per evitare che si secchino troppo e senza risciacquare.

=> Scopri l’olio di jojoba per i capelli


Prima dello shampoo, ad esempio, è possibile realizzare una vera e propria maschera nutriente da massaggiare sul cuoio capelluto fino a ricoprire le lunghezze, lasciandola in posa circa venti muniti avvolgendo la testa in un panno di cotone o in microfibra prima di effettuare il lavaggio accurato.

Come prepararlo in casa

Per realizzare in casa questo prezioso olio è sufficiente procurarsi dell’olio di cocco puro e una grossa manciata di fiori di gardenia, lavati e asciugati. Il tutto deve essere versato all’interno di un barattolo di vetro con chiusura ermetica, da lasciare davanti a una finestra per un periodo non inferiore a 30 giorni e avendo cura di agitare la preparazione a cadenza regolare (un paio di giorni). Prima di essere usato, l’olio ottenuto deve essere filtrato accuratamente usando una garza di cotone.

18 luglio 2017
Immagini:
Lascia un commento