Tra i vari rimedi naturali dedicati alla bellezza, l’olio di jojoba è da sempre uno dei più richiesti e apprezzati. Grazie alle sue proprietà intrinseche, infatti, ha trovato negli anni una grandissima diffusione all’interno della cosmesi, sia a livello domestico che nei prodotti industriali. Ma quali sono le caratteristicje di questo straordinario olio e, ancora, quali sono i benefici per pelle e capelli?

=> Scopri l’olio di jojoba


Estratto dall’omonima pianta tipica del Centro e del Nordamerica, l’olio di jojoba può rappresentare una soluzione utile per tanti comuni problemi della pelle e dei capelli, sia nella donna che dell’uomo. È bene specificare, tuttavia, come prima del trattamento sia comunque indicato vagliare il parere del dermatologo, poiché alcune manifestazioni cutanee potrebbero essere sintomo di problemi più estesi. Le informazioni di seguito riportate, di conseguenza, hanno carattere unicamente informativo.

Olio di jojoba: origine e nutrienti

L’olio di jojoba si ricava dai semi dell’omonima pianta, la Simmondsia chinensis, una varietà arbustiva tipica del Messico, della California e di parte dell’Arizona. L’estratto ha le caratteristiche tipiche di una cera, liquida a temperatura ambiente, e da sempre è impiegato soprattutto per la bellezza e la cosmesi. Date le sue proprietà, e il ricorso anche come ingrediente in numerosi prodotti di origine industriale, oggi la pianta è coltivata anche in altre zone del mondo.

I semi di questa pianta producono grandi quantità di olio, tanto che la cera può costituire anche il 50% del loro peso. Nella sua prima estrazione, l’olio appare abbastanza liquido a temperatura ambiente, assume un colore paglierino e ambrato e presenta un odore caratteristico. Per gli usi moderni, tuttavia, il prodotto viene più volte raffinato prima della distribuzione al consumatore, tanto da risultare del tutto trasparente.

=> Scopri gli alimenti ricchi di vitamina E


Quello di jojoba presenta una composizione abbastanza unica nel suo genere: oltre a essere uno degli oli vegetali più stabili, è per il 97% composto da esteri liquidi, mentre l’apporto di acidi grassi è principalmente garantito dal 70% di acido gadoleico, dal 16% di acido erucico e dal 14% di acido oleico. È inoltre particolarmente ricco di vitamina E, un fatto che ne spiega l’elevato potenziale per la cura di pelle e capelli, uno dei principali mezzi di contrasto all’azione dei radicali liberi e all’invecchiamento cellulare. L’olio di jojoba è quindi un perfetto ritrovato emolliente, lenitivo, idratante e anti-age, nonché purificante e seboregolatore. Recenti studi sembrano aver confermato anche una blanda capacità antimicotica, mentre non sembrano registrarsi grandi effetti collaterali per l’applicazione esterna, fatta eccezione di eventuali e rare intolleranze personali.

Benefici per pelle e unghie

L’olio di jojoba trova da sempre grande applicazione nella cura della pelle e delle unghie, poiché l’azione della vitamina E, in concorso con gli acidi grassi, può aiutare a stimolare il normale processo di rigenerazione delle cellule. Il primo beneficio di questo ritrovato è infatti anti-age: può aiutare a frenare il passare del tempo, rendendo meno evidenti piccole rughe e macchie sul viso, nonché le classiche zampe di gallina.

=> Scopri i rimedi naturali contro le smagliature


Data la capacità di regolare la produzione di sebo, il prodotto può risultare un valido alleato per disostruire i pori, facilitando l’eliminazione di cellule morte e punti neri, nonché rendendo meno frequente l’apparizione di brufoli e acne. La sua azione sembra essere indicata sia per la pelle grassa, con una riduzione degli episodi di lucidità e ostruzione, che per quella secca, garantendo più elasticità e morbidezza. A differenza di altri prodotti per la cura della pelle, inoltre, sembra che l’olio di jojoba non sia comedogenico, quindi non porta a un’ostruzione dei pori durante l’utilizzo. Ancora, può essere impiegato come struccante, per lenire il rossore dovuto al caldo e al freddo, nonché per piccole screpolature superficiali. Abbastanza famoso è anche il ricorso per il trattamento delle smagliature, perché in grado, nel lungo periodo, di renderle meno evidenti. Può essere infine scelto come coadiuvante negli oli da massaggio, ma anche per trattare gli ispessimenti cutanei come quelli ai piedi, dovuti a calli e duroni.

Interessante è l’applicazione per il benessere delle unghie, data l’attività di rinforzo sulla cheratina. Può ridurre ingiallimento dovuto al passare del tempo, così come dalla nicotina, inoltre garantisce una crescita più forte e regolare, allontanando il rischio di rottura.

Benefici per capelli e barba

L’olio di jojoba è anche decisamente noto per le sue proprietà uniche per i capelli, tanto da essere da tempo uno degli ingredienti più gettonati per shampoo, maschere e altri trattamenti rinforzanti. I suoi acidi grassi stimolano infatti la produzione di cheratina e collagene, mentre la vitamina E ridona elasticità, forza e morbidezza, contrastando anche i radicali liberi.

Il beneficio più noto è quello ammorbidente, non a caso è uno dei prodotti di punta per la gestione dei capelli crespi. Può quindi giungere in soccorso a una chioma sfibrata e messa a dura prova da spazzola e phon, ma anche come trattamento d’impatto per la regolazione del sebo sul cuoio capelluto, esplicando così un’azione prettamente antiforfora. Ancora, può agevolare la riparazione del capello sin dalle radici, contrastando anche il fastidioso fenomeno delle doppie punte. Non ultimo, può rappresentare un valido sostituto al comune balsamo.

=> Scopri i rimedi per il prurito da barba


Di recente, con il ritorno in grande stile della moda della barba, l’olio di jojoba ha trovato anche grandi consensi fra gli uomini. Ha infatti un’azione lucidante, ammorbidente e districante, ideale per chi avesse scelto di portare una barba molto lunga, inoltre sembra sia efficace nel ridurre prurito e irritazioni cutanee. Per coloro che preferissero la rasatura, invece, può rappresentare un alleato contro le infiammazioni dovute al passaggio di rasoio e lamette. Sempre in ambito maschile, viene scelto anche come soluzione lenitiva a seguito di ceretta o depilazione, ma anche per la semplice gestione della peluria corporea. Può essere infatti applicato su tutto il corpo, anche nelle zone più delicate, e l’azione diretta sul sebo contribuisce a una migliore gestione del sudore, allontanando sensibilmente il rischio di cattivi odori.

4 giugno 2017
Lascia un commento