Per chi non vuole rinunciare ad avere una pelle tonica e fresca anche quando gli anni passano, l’olio di iperico rappresenta una risorsa insostituibile. Le sue proprietà sono molteplici, tanto da far annoverare questo unguento come uno dei prodotti naturali anti-age più efficaci e potenti.

=> Scopri le proprietà dell’olio di iperico


Ricavato dai fiori dell’Hypericum perforatum lasciati macerare in un olio di origine vegetale, ha un caratteristico colore rossastro e può essere realizzato facilmente anche in casa: in ogni caso, per sfruttare pienamente le sue potenzialità, è fondamentale utilizzare il prodotto puro e privo di aggiunte chimiche, scoprendone i benefici sia dal punto di vista dermatologico sia estetico.

Proprietà antirughe

L’olio di iperico vanta notevoli proprietà riepitelizzanti, lenitive, emollienti, antinfiammatorie e calmanti: è un vero e proprio concentrato di tannini, flavonoidi e beta carotene, il cui apporto si rivela determinante per la lotta ai radicali liberi responsabili di provocare l’invecchiamento cellulare.

=> Scopri la maschera naturale contro le rughe


La presenza di questi principi attivi rende questo olio un rimedio naturale efficace per favorire la rigenerazione cutanea, utilizzabile anche per curare screpolature e piccole lesioni della pelle ma soprattutto per fare in modo che l’epidermide non perda la sua naturale elasticità, recuperando tono e volume anche in presenza di rughe.

Modo d’uso

L’olio di iperico, inteso come estratto puro, può essere adoperato a livello locale direttamente sulla pelle del viso e del collo: dopo aver prelevato una piccola quantità di prodotto, aiutandosi anche con un dischetto di cotone, è sufficiente picchiettarlo sulla pelle e spalmarlo delicatamente in modo da favorire il completo assorbimento. Questo appena descritto è un trattamento quotidiano, adatto a tutte le tipologie di pelle, che se effettuato al mattino e alla sera in modo consecutivo consente generalmente di ottenere risultati visibili dopo una decina di giorni di trattamento.

Altre possibilità d’uso prevedono la preparazione casalinga di maschere di bellezza da tenere in posa per alcuni minuti sul viso deterso, avendo poi cura di risciacquare abbondantemente con acqua tiepida: è sufficiente prelevare circa tre cucchiai di olio da amalgamare insieme a un bicchiere di acqua calda e a due cucchiai di miele.

Preparazione

Se si vuole preparare l’olio di iperico a casa è necessario procurarsi circa cinquanta fiori freschi lavati e asciugati da far macerare, per circa un mese, all’interno di un contenitore di olio vegetale (è perfetto quello di mandorle dolci) tenendolo parzialmente esposto al sole.

=> Scopri rodiola e iperico contro la depressione


Trascorso questo lasso di tempo sarà possibile filtrare il composto, che avrà assunto una colorazione rossastra, e conservarlo in un luogo fresco e asciutto. Il periodo migliore per eseguire questa procedura è il mese di giugno, periodo di fioritura della pianta.

Controindicazioni

Sebbene l’olio di iperico sia un vero e proprio toccasana per lenire arrossamenti e irritazioni della pelle, i suoi effetti benefici anche dal punto di vista estetico potrebbero risultare vani se viene adoperato in concomitanza all’esposizione solare o durante l’esecuzione di una lampada abbronzante: il rischio è quello di innescare una reazione di fotosensibilizzazione e di favorire la comparsa di antiestetiche macchie scure.

19 maggio 2017
Lascia un commento