I rifiuti hanno un valore, disperderli nell’ambiente o avviarli alla discarica senza riciclarli e destinarli a nuovi usi significa non solo inquinare, ma anche sprecare risorse energetiche ed economiche preziose. Lo sanno bene gli abitanti di Casal Velino, un piccolo comune di 5 mila anime in provincia di Salerno che ha avviato un baratto green per ridurre l’impatto ambientale dell’olio esausto. I cittadini potranno infatti ricevere olio extravergine d’oliva in cambio di olio esausto vegetale.

La lodevole campagna, denominata “L’olio all’isola“, è stata avviata dal sindaco Domenico Giordano. L’iniziativa si prefigge un duplice scopo: recuperare l’olio esausto, evitando la dispersione nell’ambiente e riciclandolo per produrre energia, e promuovere l’olio extravergine d’oliva DOP prodotto nel territorio di Casal Velino, un condimento buono, genuino e a km zero. Come illustrato dal sindaco nella delibera che ha approvato il progetto:

L’operazione a premio si prefigge lo scopo di promuovere e incentivare il servizio di raccolta differenziata dell’olio vegetale esausto svolto dal Comune di Casal Velino al fine di incrementare la quota percentuale di rifiuti raccolti in modalità differenziata, di salvaguardare l’ambiente e di tutelare il funzionamento dei depuratori. Ma soprattutto di sensibilizzare i cittadini circa l’importanza di non disperdere l’olio usato nell’ambiente e negli scarichi delle fognature.

Il budget stanziato dal Comune di Casal Velino per la campagna L’olio all’isola è di 2 mila euro. Somma che verrà ricavata grazie alla convenzione con la ditta Papa Srl, azienda che avvierà al recupero e al riciclo l’olio vegetale esausto. Per ricevere un litro di olio extravergine DOP bisognerà consegnare almeno 30 litri di olio esausto nel corso di un anno. Per le utenze domestiche la soglia si abbassa a 20 litri. Chi dovesse produrre soltanto 10 litri all’anno di olio esausto, potrà comunque ottenere in cambio dell’olio d’oliva, ricevendo gratuitamente una bottiglia da mezzo litro.

La campagna per la raccolta dell’olio esausto partirà ad aprile e durerà un anno, fino all’aprile del 2015. L’olio esausto dovrà essere conferito dai cittadini presso l’isola ecologica sita in Loc. Ieschi, aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 13.

26 marzo 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento