Olio essenziale di eucalipto: proprietà e controindicazioni

L’olio essenziale di eucalipto che si ricava grazie all’utilizzo di foglie e germogli dell’omonima pianta. Diverse sono le proprietà benefiche e curative di questo rimedio naturale, che può essere acquistato in erboristeria, nei negozi specializzati o preparato in casa.

L’utilizzo di olio essenziale di eucalipto è ottenuto dalla pianta nota come Eucaliptus globulus, appartenente alla famiglia delle Mirtaceae e in grado di raggiungere l’altezza di 90 metri. Ha origine in Australia, ma può essere coltivato con successo anche nelle regioni calde della zona del Mediterraneo.

=> Scopri tutte le proprietà curative dell’eucalipto

I campi di utilizzo dell’olio essenziale di eucalipto possono essere diversi, interessando non soltanto il benessere delle vie respiratorie. Prestare la dovuta attenzione alle controindicazioni che l’impiego di questo rimedio naturale presenta, onde evitare possibili effetti collaterali.

Proprietà

L’azione benefica forse più nota tra quelle associate all’olio essenziale di eucalipto è quella di liberare e calmare le vie respiratorie. Le sue proprietà decongestionanti ed espettoranti aiutano a fluidificare l’espulsione del muco in eccesso. Dei suffumigi effettuati con l’aggiunta di 2-3 gocce di questo rimedio naturale possono rivelarsi un toccasana in caso di raffreddore, sinusite (della quale riduce anche sintomi come il mal di testa), tosse e rinite.

=> Leggi come praticare correttamente i suffumigi

Dall’olio essenziale di eucalipto deriva anche un’azione stimolante della circolazione. Nello specifico si rivela efficace se massaggiato (poche gocce diluite in olio di mandorle dolci) su gambe, caviglie e piedi. È inoltre un antisettico e antibatterico naturale in caso di leucorrea, candidosi e cistite.

Si ritiene anche in grado di stimolare l’attività cognitiva, nello specifico le funzioni logiche, aiutando chi è pigro, indolente o svogliato nell’apprendimento come nello svolgimento dei lavori prettamente intellettuali. Utile infine per purificare l’aria all’interno ambienti, limitando la diffusione di virus influenzali e parainfluenzali.

Controindicazioni

L’utilizzo di olio essenziale di eucalipto è soggetto a controindicazioni specifiche, soprattutto per quanto riguarda soggetti sensibili come bambini sotto i 6 anni e donne durante la gravidanza o l’allattamento, per i quali se ne scosiglia l’utilizzo.

Sono da evitare il contatto con gli occhi così, attenzione quindi durante i suffumigi: meglio tenere gli le palpebre serrate durante l’esposizione al vapore. Stesso discorso vale per l’assunzione orale, a meno che l’olio essenziale di eucalipto non sia contenuto all’interno di composti appositamente studiati. Sconsigliato in ogni caso qualora si soffra di disturbi gastrici.

Per quanto riguarda l’uso esterno è consigliato un primo test preliminare di tolleranza, per escludere eventuali complicazioni. Diluirne alcune gocce in dell’olio di mandorle dolci e applicare su una porzione ridotta di pelle.

Non eccedere con le dosi anche se ben tollerato, ricordando che alti dosaggi possono provocare (soprattutto se inalato) episodi di cefalea o nei casi più gravi crisi convulsive.

28 dicembre 2016
Lascia un commento