Olio di palma con colorante cancerogeno, allerta in Svizzera

Consumatori svizzeri allertati per la presenza di un colorante rosso pericoloso per la salute, potenzialmente cancerogeno, individuato in due lotti di olio di palma venduti nel Paese. Si tratta del Palm Oil ZOMI e del Polifuds, che contengono Sudav IV come reso noto dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) attraverso un comunicato diramato sulle pagine del proprio sito web.

=> Leggi di più sulla Dichiarazione di Amsterdam per l’olio di palma sostenibile

Secondo quanto sottolineato, il Sudan IV è un colorante azoico sintetico che dopo essere stato assunto per via orale nell’organismo può essere scisso in prodotti di degradazione cancerogeni. Non è possibile escludere i rischi che potrebbe avere per la salute delle persone, pertanto non è possibile impiegarlo in prodotti alimentari di alcun genere.

=> Leggi le accuse di Amnesty sul lavoro minorile legato all’olio di palma

Per tale motivo, l’Ufficio della tutela dei consumatori e di veterinaria del Canton Vaud ha informato l’USAV della presenza di tale colorante pericoloso nell’olio di palma delle marche “Zomi” e “Polifuds”, nello specifico:

  • ZOMI Palm Oil in bottiglia da 1 litro e con scadenza dicembre 2019;
  • ZOMI Palm Oil in bottiglia da un litro con termine di conservazione febbraio 2018;
  • Polifuds, in bottiglia da 50 cl, con scadenza febbraio 2018.

Non è la prima volta che il prodotto Zomi viene ritirato dal commercio. Già nel 2015 la ASL di Reggio Emilia aveva allertato gli italiani della presenza di Sudan IV.

6 febbraio 2018
Fonte:
I vostri commenti
ANNA, martedì 6 febbraio 2018 alle14:27 ha scritto: rispondi »

SONO ANNI CHE CONTINUIAMO A SCONSIGLIARE L'OLIO DI PALMA ED I PRODOTTI CHE LO CONTENGONO QUINDI SI FACCIA UNA LEGGE CHE IN ITALIA NON PUò ESSERE COMMERCIALIZZATO.

Lascia un commento