L’olio di Neem, che prende il nome dalla dea indiana Neemari, è un rimedio naturale sano e indispensabile per la cura della cute e del cuoio capelluto. La sua è un’azione risolutiva così valida che spesso viene impiegato per contrastare la formazione di forfora, oppure i pidocchi nei bambini. Ma anche come lenitivo contro la psoriasi della pelle del corpo e della testa. È un antibatterico e antisettico naturale, per questo risulta molto utile anche in caso di ustioni.

Rientra nel campo della medicina ayurvedica e si ricava dalla spremitura a freddo dei semi della pianta Azadirachta Indica, appartenente alla famiglia delle Meliacee. Di questa pianta ogni elemento può risultare utile per il benessere e la salute, dai semi alle foglie, dai rami alla corteccia, ogni parte possiede un effetto benefico e un impiego portentoso. L’olio, in particolare, è altamente concentrato e la sua è una profumazione molto forte, intensa, che ricorda vagamente le cipolle. Può essere utilizzato puro in piccoli quantitativi, oppure come rimedio naturale mescolato con creme, altri oli essenziali o per il corpo.La sua è un’azione medica, ma anche cosmetica.

Olio di Neem e ustioni, soluzioni

Grazie alla sua azione lenitiva e cicatrizzante l’olio di Neem è indicato nei casi di desquamazione della pelle, in presenza di ferite e infiammazioni. Possiede un effetto benefico perché nutre, sfiamma, rinfresca e aiuta la fase di ricostruzione cellulare. Indicato per le ustioni, di bassa e media entità, è un vero toccasana per la salute del derma. L’olio stimola la difesa contro i batteri, inibendo la proliferazione e lo sviluppo di virus e funghi.

In caso di bruciature l’olio di Neem stimola la reazione cellulare per una difesa compatta ed efficace, inoltre agevola una guarigione più rapida e veloce. In caso di scottature leggere, come ad esempio quelle solari, massaggiate la parte interessata con delicatezza spalmando due o tre gocce di soluzione. Se invece la scottatura solare presenta eritemi, oppure non ha un’origine solare e quindi sono presenti bolle e piccole ulcerazioni, è bene versare le gocce direttamente sulla parte interessata permettendone l’assorbimento. In caso di ferite e ustioni dolorose evitate il massaggio, ma consentite che l’olio penetri autonomamente così da favorire l’idratazione, la disinfezione e l’azione drenante. Coprite con una garza sterile, che cambierete a ogni impacco, ma in caso di ustioni serie è bene rivolgersi al medico curante.

21 ottobre 2013
Immagini:
Lascia un commento