Usare l’olio da cucina riciclato per alimentare i veicoli pubblici e privati: ci hanno pensato a Shangai, dove istituzioni, università locale e sei aziende collaborano a un progetto innovativo. Gli oli esausti provenienti dai ristoranti della città diventeranno carburante per gli autobus pubblici, i taxi e i camion che trasportano le merci: a capo del progetto c’è la Tongji University, che da tre anni porta avanti le ricerche per trovare la ricetta più efficiente per il nuovo biofuel.

>> Impara come smaltire correttamente l’olio di frittura

Parte dell’olio esausto da impiegare nella fase di avvio del progetto, inoltre, è il provento di sequestri avvenuti dopo operazioni di polizia: il mercato dell’olio di scarto riciclato illegalmente è un’attività fiorente nella zona. Una serie di operazioni delle forze dell’ordine hanno infatti scoperto, nel 2010, un mondo sommerso ma fiorente, che ha poi portato a una serie di arresti nel corso del 2011: malgrado questo, solo a marzo di quest’anno Shanghai si è dotata di un nuova normativa, più stringente, sulle procedure per riciclare l’olio esausto.

Il progetto della Tongji University fa parte di un programma più ampio che le autorità locali stanno mettendo in campo per migliorare il trasporto pubblico della città. Yan Zuqiang della Shanghai Food Safety Committee ha spiegato ai media:

Con questa iniziativa vogliamo ottenere due obiettivi: da un lato, dobbiamo contrastare la criminalità nel settore e garantire metodi legali per riciclare l’olio, dall’altro migliorare i trasporti trovando un metodo ideale per usare gli scarti.

Quando, nel 2010, lo scandalo dell’olio riciclato emerse non solo a Shangai, ma in tutta la Cina, gli esperti stimavano che quasi tre milioni di persone fossero venute a contatto con le sostante che sono altamente inquinanti, nonché cancerogene. Da lì la stretta su ristoranti e aziende ha migliorato la situazione, ma le autorità locali puntano sul nuovo progetto per risolvere il problema e migliorare il traffico, grazie alla messa in opera di un sistema pubblico di raccolta che potrebbe rifornire di biofuel oltre 300 fra taxi e autobus della città.

5 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento