La vitamina E rappresenta una fonte di benessere e salute per l’organismo a tutte le età. Molecola essenziale, non viene sintetizzata dal corpo umano e deve essere assunta dall’esterno attraverso l’alimentazione e alcuni integratori, che consentono di usarla anche per usi cosmetici.

=> Scopri gli alimenti che contengono vitamina E


Essendo liposolubile, inoltre, è presente in una vasta quantità di oli vegetali spesso adoperati per la cura della pelle e di alcune patologie dermatologiche. In commercio può essere reperita sotto forma di liquido, tuttavia è preferibile non applicarla pura sulla pelle ma sempre diluita in oli o creme, per evitare irritazioni locali ed eventuali reazioni cutanee.

Proprietà

I benefici per la pelle che derivano dall’uso di prodotti a base di vitamina E sono numerosi: grazie al potenziale antiossidante di questo elemento, è possibile rallentare l’invecchiamento e proteggersi dai danni causati dalle radiazioni solari, così come schiarire le zone caratterizzate da macchie e facilitare la scomparsa di piccole cicatrici.

=> Scopri il ruolo della vitamina E nel colesterolo


Aggiunta ai cosmetici, inoltre, la vitamina E favorisce l’idratazione e rappresenta un ottimo antirughe naturale, mentre il suo effetto benefico è notevole anche per lenire le comuni scottature solari agevolando la rigenerazione cellulare.

Oli a base di vitamina E

Esistono alcuni oli vegetali che contengono già in origine una buona dose di vitamina E. In ogni caso, la vitamina pura può essere aggiunta per ottenere un effetto potenziato o per arricchire prodotti oleosi poveri di questa sostanza.

=> Scopri le vitamine per il cambio di stagione


Tra gli oli vegetali che si caratterizzano per un elevato contenuto di vitamina E compaiono:

  • l’olio di mandorle dolci, usato come unguento da massaggio per idratare la pelle e come rimedio preventivo in grado di rallentare la comparsa di smagliature, soprattutto durante la gravidanza. Viene anche adoperato come struccante per il viso, spesso miscelato con acqua, così come per idratare e nutrire i capelli;
  • l’olio di germe di grano, molto ricco in vitamina E, è ideale per preparare impacchi antiage e per nutrire la zona del contorno labbra e del contorno occhi, particolarmente soggette alla comparsa delle rughe. Anche sul corpo i benefici di quest’olio non mancano per quanto riguarda le pelli secche e aride, conseguenza sia del caldo estivo sia del freddo invernale;
  • l’olio di girasole, caratterizzato da una notevole presenza di vitamina E, è un vero toccasana per calmare i dolori muscolari e reumatici se adoperato durante i massaggi, ma i suoi effetti benefici riguardano anche la prevenzione delle cicatrici, la protezione dall’effetto nocivo dei radicali liberi, il controllo della carica batterica responsabile dell’ostruzione dei pori e della stessa acne.

Come usarlo

Come anticipato, la vitamina E pura può essere aggiunta a creme, lozioni o burro vegetale per rendere ancora più efficace l’azione di questi prodotti sulla pelle del viso e del corpo.

Ad esempio, un paio di gocce di vitamina E aggiunte al burro cacao aiutano a idratare e nutrire le labbra screpolate, un disturbo comune che si verifica soprattutto durante la stagione fredda.

Anche il burro di karitè può essere arricchito con poche gocce di vitamina E per elasticizzare e nutrire la pelle in profondità oppure per preparare uno scrub levigante da usare su ginocchia, gomiti e piedi.

12 ottobre 2017
Lascia un commento