Veloce, economico ed efficiente. Il nuovo Mac Mini, appena presentato da Apple, ha una marcia in più che potrebbe permettergli di conquistare anche il cuore dei “pc-addicted”. Il nuovo desktop della scuderia di Steve Jobs, infatti, è il computer con la maggiore efficienza energetica della sua categoria, certificata dalla rispondenza ai severi requisiti Energy Star 5.2 e dal riconoscimento dello status EPEAT Gold.

Ma i consumi ridotti ai minimi termini non solo l’unica caratteristica eco-friendly del Mac Mini. Per realizzare il suo ultimo gioiello, infatti, Apple ha utilizzato alluminio altamente riciclabile e componenti del tutto privi di PVC. L’idea, dunque, è quella di dar vita a una nuova generazione di computer “verdi”; che strizzino anche l’occhio alle tasche dei consumatori.

Di piccolo, infatti, Mac Mini ha anche il prezzo, che parte da 599 euro: non molti, considerando gli standard della Apple. Migliorate anche le prestazioni, grazie a processori fino a due volte più veloci e alla innovativa tecnologia I/O Thunderbolt, che consente di trasferire dati a 10Gbps. Non sono invece una novità, per il colosso di Cupertino, le dimensioni ridotte del computer, che misura appena 19,7 centimetri di lato per 3,6 centimetri di spessore e pesa mediamente poco più di 1,2 chili (a seconda della configurazione).

Ecco le caratteristiche eco-friendly del nuovo Mac Mini come riportate sull’Apple Store:

Assenza di BFR
Assenza di PVC5
Case in alluminio altamente riciclabile
Rispetto degli standard ENERGY STAR 5.2
Certificazione EPEAT Gold6

Interessante anche la potenza massima continua che è di soli 85W, sicuramente una tra le più basse tra i PC fissi disponibili sul mercato.

21 luglio 2011
Lascia un commento