Meno assetata di carburante e quindi più amica dell’ambiente rispetto al passato: è così che la nuova Honda Insight si presenterà tra qualche giorno sotto i riflettori del Salone di Francoforte 2011, dove la berlina ibrida si annuncia come una delle novità più attese presso lo stand dedicato ai modelli della casa giapponese.

Nell’anticipare al pubblico le novità della rinnovata Insight, Honda ha fatto leva infatti sulla riduzione delle emissioni di CO2 che è riuscita a ottenere rispetto al modello attualmente in listino, tanto che gli stessi tecnici hanno parlato di valori di CO2 pari a soli 96 g/km, cioè livelli al vertice della categoria.

Il merito di tale apprezzabile risultato è dovuto essenzialmente all’efficienza di funzionamento che la nuova Honda Insight sembra aver raggiunto. A essere valida è ovviamente l’aerodinamica, che consente alla vettura di viaggiare subendo meno gli influssi della resistenza dell’aria grazie a una linea studiata per essere al tempo stesso moderna ed efficiente, come conferma la presenza di un piccolo alettone nella porte posteriore necessario per rendere ottimale il rapporto tra stabilità e scorrimento dei flussi.

Oltre alle modifiche alla parte motoristica, che conferma come per il 4 cilindri da 1.3 litri a benzina sono stati ridotti gli attriti interni migliorando il rendimento energetico, gli ingegneri Honda hanno lavorato anche al cambio automatico a variazione continua CVT, che adesso assorbe meno potenza, e ad altri accessori che normalmente incidono in maniera più o meno decisiva sul consumo di carburante.

Dopo l’esordio al salone tedesco, l’ibrida di casa Honda arriverà sul mercato nei mesi successivi, tanto che per la data di inizio della commercializzazione si parla di fine anno o, al massimo all’inizio del 2012.

7 settembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento