Nuova Ford Fiesta 2013: a febbraio anche a GPL

La Ford Fiesta si rinnova e, dopo anni di onorata carriera, si prepara a contendere importanti quote di mercato alle agguerrite concorrenti del segmento B, il più popolare in Italia. La vettura americana mira a confermarsi come il modello straniero più venduto sul nostro mercato e non lesina sulle novità, soprattutto in chiave ecologica.

Il debutto della Ford Fiesta 2013 è atteso per il prossimo mese, quando si presenterà con alcuni aggiornamenti estetici ispirati alla sorella maggiore Focus e con una gamma motori rivista e resa più parca, oltre che più pulita. Al centro degli interessi di molti automobilisti ci sarà ovviamente il piccolo tre cilindri 1.0 Ecoboost, un’unità compatta dotata di iniezione diretta che sarà offerta nella variante da 100 cavalli, seguita più avanti dalla più potente versione da 125 cavalli.

Il propulsore è dotato di serie del dispositivo Start&Stop che provvede a spegnerlo e a riavviarlo autonomamente quando la vettura si trova ferma in coda. Le prestazioni si annunciano di tutto rispetto e i consumi, come le emissioni di CO2, saranno favoriti dal sistema EcoMode, al quale è demandato il controllo costante dello stile di guida del conducente, in modo da offrire dei consigli di guida in tempo reale su quali comportamenti modificare per viaggiare in maniera più efficiente. Il sistema si avvale di un’apposita schermata integrata nella strumentazione di bordo sulla quale viene visualizzato il simbolo di un fiore i cui petali, illuminabili gradualmente, rappresentano se e quanto il guidatore sta guidando in maniera risparmiosa.

E se il resto della gamma al momento del debutto della nuova Fiesta non mancherà delle varianti diesel 1.5 TDCi e 1.6 TDCi rispettivamente da 75 e 95 cavalli, l’attesa, per coloro che vogliono risparmiare sulla spesa dei carburanti e viaggiare a ridotte emissioni è tutta per la futura Ford Fiesta a GPL, il cui arrivo è previsto il prossimo mese di febbraio.

La versione bi-fuel della Fiesta è in grado di funzionare all’occorrenza anche a benzina e promette costi notevolmente contenuti a partire dal listino, che non dovrebbe andare al di là di un sovrapprezzo di 2.000 euro rispetto alle corrispondenti versioni a motore tradizionale, ai quali sottrarre tuttavia gli eventuali bonus legati agli ecoincentivi destinati anche a chi sceglie un’auto a gas.

10 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Antonio MAZZA, venerdì 9 agosto 2013 alle13:52 ha scritto: rispondi »

Vorrei avere notizie piu dettagliate sui consumi della ford fiesta cc1000 a benzina e gpl e relativo costo .

Lascia un commento