Nucleare: scorie UK potrebbero finire nei parchi nazionali

C’è il pericolo che nel Regno Unito i parchi nazionali siano individuati come possibili siti nei quali stoccare le scorie nucleari. Da qui una lettera aperta è stata inviata dalle associazioni ambientaliste UK al ministro britannico per l’energia nucleare.

In particolare come sito di questo genere, destinato a raccogliere le scorie nucleari, sarebbe stato individuato il Lake District National Park. Le associazioni ambientaliste non ci stanno e fanno sentire il loro monito di protesta contro i rifiuti nucleari.

=> Scopri perché il Belgio dirà addio al nucleare puntando sulle rinnovabili

Gli ambientalisti fanno notare che questo piano sarebbe totalmente incoerente con il progetto ambientale lanciato dal Primo Ministro britannico nei mesi scorsi. Proprio in seguito all’emanazione di questo progetto si era esclusa la possibilità di individuare i parchi nazionali come luoghi di smaltimento.

=> Leggi perché l’eolico offshore UK è più conveniente del nucleare

Secondo le autorità britanniche non sarebbe possibile individuare un deposito di scorie nucleari da realizzare in un parco, perché comunque le comunità locali avrebbero l’ultima parola sull’argomento. La legge nazionale affermerebbe che un provvedimento del genere verrebbe approvato soltanto in circostanze d’eccezione. Nonostante queste rassicurazioni le 19 associazioni ambientaliste impegnate nell’evitare il rischio scrivono apertamente in termini di possibilità di tutela ambientale:

Riconosciamo che lo smaltimento sicuro delle scorie nucleari è una delle sfide chiave che la nostra società attualmente sta affrontando, ma il problema non dovrebbe essere usato come scusa per mettere a rischio l’enorme varietà di benefici che queste aree offrono alla società, all’ambiente e all’economia.

2 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento