Il presidente della Regione Roberto Formigoni e il primo cittadino milanese Letizia Moratti hanno smentito con fermezza la dichiarazione di ieri del ministro Romani, che aveva lasciato intendere la disponibilità delle prime cariche lombarde a ospitare uno dei nuovi impianti nucleari previsti nei piani dell’attuale esecutivo.

“No al nucleare in Lombardia!”, questo il grido congiunto che arriva dal sindaco di Milano, in quanto il territorio regionale sarebbe già oggi autosufficiente dal punto di vista energetico e non abbisognerebbe di nuove installazioni di questo tipo.

A decidere, comunque, sarà l’Agenzia per la Sicurezza Nucleare. L’ente, oggi ancora non costituito ma le cui nomine sono attese a breve, valuterà in quali zone d’Italia sorgeranno i nuovi impianti. Nel frattempo, si è espresso sulla questione anche il primo ministro Silvio Berlusconi, dichiarando che “Ci sarà da ridere se dovremo decidere”. O da piangere, dipende come al solito dai punti di vista.

Tornando alla Lombardia, il territorio potrebbe essere comunque tra i candidati ad accogliere una nuova centrale, nonostante l’opposizione, tra gli altri, di Formigoni e Moratti. In suo favore (o sfavore, aggiungerebbero in molti) gioca sia l’ipotetica vicinanza del sito con il fiume Po che il basso fattore di rischio legato alla sismicità del terreno. Nel mirino, secondo i Verdi oggi in protesta davanti al centro ENEA di Casaccia, in primis le province di Mantova e Cremona.

21 ottobre 2010
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Ratamusa, venerdì 22 ottobre 2010 alle20:00 ha scritto: rispondi »

Karl_36...L'articolo non lo scritto io...Non ho tutta quella potenza.... LOL....

Cristiano Ghidotti, venerdì 22 ottobre 2010 alle15:37 ha scritto: rispondi »

No, anzi, magari i lettori fossero sempre così attenti e disponibili! Grazie ancora :)

Karl_36, venerdì 22 ottobre 2010 alle14:50 ha scritto: rispondi »

Ratamusa: non dubitavo affatto che tu non avessi scritto regolarmente Po ed ero certo che fosse un errore della tecnica moderna: volevo soltanto segnalarlo usando un modo un po' scherzoso. Scusami se ti ho offeso e... senza rancore! Ciao

Cristiano Ghidotti, venerdì 22 ottobre 2010 alle14:08 ha scritto: rispondi »

Ratamusa: considerazione molto più che consentita :) karl_36: il fiume Po scorre a pochi chilometri da casa mia, quindi so bene come si scrive. Tuttavia, lo script di pubblicazione del blog a volte mette i bastoni tra le ruote e corregge automaticamente alcuni termini (in questo caso per evitare che qualcuno scriva "un po" anziché "un po'"). Grazie per la segnalazione!

Ratamusa, venerdì 22 ottobre 2010 alle13:39 ha scritto: rispondi »

Consentitemi una traduzione ironica dellal vicenda (così come racconta in ques'articolo): Il Sindaco Moratti e il Governatore della Lomabardia Formigoni non hanno avuto la poltrona che si aspettavano di avere, hanno scoperto che la loro carriera politica è stata stroncata e l'hanno presa male. I lombardi, dal canto loro, hanno scoperto che dovranno sciropparsi quel governatore ex Cl e i milanesi dovranno tenersi la Moratti per un altro mezzo secolo. Non so quale sia la disgrazia peggiore (e per chi)....

Lascia un commento