Le nomination degli Oscar 2016 sono state rivelate: fra poco più di un mese, il prossimo 28 febbraio, si scoprirà se Leonardo DiCaprio riuscirà finalmente a conquistare la sua prima statuetta. Nel frattempo, però, arriva un’iniziativa analoga completamente declinata al mondo dei gatti: i Cat’s Meow Awards, i premi ai video felini più belli di sempre.

Organizzato da un’azienda statunitense specializzata in cibo per gatti, Meow Mix, i premi Oscar per i video felini inseguono in trend sempre molto vivo sui social network: quello dei video miagolanti. Si stima che ben il 15% di tutti i filmati in rete veda protagonista un simpatico gattino, per questo la definizione di tre categorie per le nomination: “Migliore dormita felina”, “Migliore coccola felina” e “Migliore gatto-atleta”.

Le candidature sono state scelte tra oltre 25.000 filmati, inviati da proprietari statunitensi all’azienda, mentre i vincitori verranno decisi dall’Academy. Ovviamente non dalla stessa Academy che assegna gli ambiti premi cinematografici, bensì da una commissione organizzata proprio da Meow Mix. Per i vincitori pare vi siano in palio forniture golose di croccantini e altri prodotti alimentari, mentre ogni partecipante pare riceverà un omaggio, tra oltre 50.000 leccornie.

Sebbene l’iniziativa sia limitata gli Stati Uniti, il video con le nomination ha rapidamente scalato i social network, diventando nelle ultime ore virale. Tra gattini che dormono, altri che sfidano una zucca di Halloween ed esemplari pronti a lanciarsi in gare di parkour domestico, difficile è sapere chi si aggiudicherà l’ambita statuetta. Vi è però un precedente celebre, poiché di recente un conosciutissimo gatto ha conquistato il cinema di Hollywood, ottenendo un film a lui dedicato, nonché la memorabile esposizione di una copia in cera presso il famoso museo di Madame Tussauds. Si sta ovviamente parlando del Grumpy Cat, il gatto indiscusso idolo mondiale sui social network, a cui questi altri esemplari probabilmente anch’essi aspirano.

15 gennaio 2016
Fonte:
Lascia un commento