Noci e arachidi per ridurre il rischio di mortalità prematura. Basterebbe mangiarne circa 10 grammi al giorno, secondo quanto affermato dai ricercatori della Maastricht University (Paesi Bassi), per godere dei preziosi benefici per la salute e vivere più a lungo.

Mangiare noci e arachidi mettere l’organismo al riparo soprattutto dalle malattie respiratorie (come asma ed enfisema) o neurodegenarative (come la demenza). Stando a quanto pubblicato sull’International Journal of Epidemiology i benefici interesserebbero, però sia nel caso degli uomini che delle donne, anche altre patologie tra cui diabete, infarto, ictus o alcune forme tumorali.

Gli effetti positivi per quanto riguarda la prevenzione di un elevato numero di malattie sono stati identificati dai ricercatori analizzando i dati raccolti all’interno del Netherlands Cohort Study, attivo dal 1986, che ha visto coinvolti più di 120 mila uomini e donne di età compresa tra i 55 e i 69 anni.

Il merito potrebbe essere attribuito, secondo i ricercatori, al contenuto di acidi monoinsaturi e grassi polinsaturi, vitamine, fibre e antiossidanti. Come ha spiegato l’autore dello studio, Piet van den Brandt:

È stato straordinario osservare che il consumo in media di 15 grammi di noci o arachidi al giorno è legato a una mortalità sostanzialmente inferiore. Una maggiore assunzione non è stata associata con un’ulteriore riduzione del rischio.

12 giugno 2015
Fonte:
AGI
Lascia un commento