L’ufficio segue l’operatore. Non da un punto di vista fiscale, o non soltanto, quanto fisicamente. Da Nissan ecco un’idea che potrebbe, in futuro, essere presa in considerazione dai lavoratori autonomi e dai freelance, per i quali l’affitto di un locale – per quanto parzialmente detraibile – rappresenta una “voce” delle più spinose.

Si tratta di Nissan e-NV200 WORKSPACe, un progetto allestito da Nissan in collaborazione con il laboratorio di design britannico Studio Hardie, che hanno trasformato il van elettrico e-NV200 in un ufficio mobile a zero emissioni.

=> Van Sharing a Roma con 50 Nissan e-NV200, leggi i dettagli

Un autentico workplace professionale su ruote, con scrivania ribaltabile integrata, computer con touchscreen, accesso wireless a Internet, luci LED azionate via smartphone, sistema di ricarica telefono wireless, Bluetooth, mini-frigo e macchina del caffé di qualità professionale.

La filosofia progettuale, indicano i tecnici Nissan e i designer di Studio Hardie, deriva dalla verifica di potenziale verso la personalizzazione del van elettrico, insieme alla visione di come potrebbe diventare in futuro il lavoro d’ufficio, vista la crescente diffusione in tutto il mondo dei programmi di mobilità e flessibilità negli orari e nelle postazioni di lavoro (hot-desking). Inoltre il veicolo elettrico rappresenta un esempio di mobilità smart secondo Nissan che ridefinisce la relazione tra i veicoli e le persone.

Secondo recenti rilevazioni, emerse nei mesi scorsi all’interno del “The Global Coworking Survey”, nel 2015 il numero delle postazioni di co–working e hot–desking è aumentato del 36% a livello mondiale, come risposta alla ricerca delle piccole imprese e liberi professionisti di una maggiore mobilità e di un’alternativa più economica ai tradizionali uffici in centro città.

=> Scopri novità e aggiornamenti sulle auto elettriche

Attualmente, la spesa media di un pendolare per gli spostamenti quotidiani casa–ufficio a Milano ammonta a 43 euro al mese; a ciò si deve aggiungere l’affitto, che grava per una media di 490 euro al metro quadro (cifra che, secondo recenti indicazioni, è destinata ad aumentare del 2,1% nel 2017).

Nissan e-NV200 WORKSPACe, alla luce delle ridotte spese di esercizio (0,04 euro al km sulla base dei costi dell’elettricità nella fascia notturna) e dall’autonomia massima di 170 km può rappresentare un valido strumento di lavoro.

Va inoltre considerato che, trattandosi di un veicolo elettrico, permette di spostarsi in tutti i centri urbani, nelle ZTL e di parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu, nonché di avvalersi delle aree di ricarica.

Tecnicamente, l’allestimento di Nissan e-NV200 WORKSPACe da 4,2 metri cubi di volume al vano di carico presenta un tetto panoramico in cristallo, luci a LED (personalizzabile con una app specifica per smartphone che permette di regolare l’illuminazione per intensità e colorazione da un’ampia gamma cromatica) collocate sul “pavimento” rivestito in parquet, per accentuare la sensazione di spazio; rivestimenti a vivaci tinte, sedili in bianco.

Le porte scorrevoli su entrambi i lati del van e il portellone a doppio battente permettono di operare in un ambiente più “arioso”, quando le condizioni meteo lo consentono. In più, dalla zona posteriore si può estrarre un pianale “sospeso” che permette di avere uno spazio all’aperto da cui telefonare, lavorare su un PC portatile o semplicemente ammirare il panorama.

L’allestimento di Nissan e-NV200 WORKSPACe prosegue con l’adozione di due sedie a finiture cromate e in pelle, ancorate al pavimento e che permettono diverse soluzioni di configurazione. Fra le sedie stesse trova posto una consolle in legno che contiene una base di ricarica wireless per smartphone, un altoparlante Bluetooth e un mini frigo a cassetto.

Una scrivania ribaltabile ospita un computer touchscreen, mouse e tastiera wireless, nonché tutta una serie di articoli di cancelleria, ciascuno dotato del proprio alloggiamento. Non manca proprio niente, neanche la macchina del caffé, che viene collocata su un lato dell’area di carico.

27 ottobre 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento