La Nissan Leaf, una delle auto elettriche più vendute al mondo, ha fatto segnare un altro record negli USA per numero di veicoli commercializzati in un anno. Già nel 2013 la Nissan Leaf aveva centrato un target straordinario facendo registrare ben 22.610 unità vendute.

A due mesi dalla fine del 2014 la casa automobilistica giapponese ha già superato questa soglia. Facile dunque pensare che le cifre dello scorso anno non verranno semplicemente superate, ma addirittura stracciate. Brendan Jones, a capo della divisione veicoli elettrici della Nissan, spiega il motivo di questo incredibile successo:

Con quasi 20 auto elettriche o auto ibride plug-in in commercio oggi, la Nissan Leaf rimane in testa alla classifica delle più vendute, distanziando nel mese di settembre il concorrente più vicino di ben il 50%.

Dal lancio iniziale nel 2010, il nostro obiettivo primario è sempre stato quello di portare i veicoli elettrici verso un mercato di massa in una versione pratica e divertente da guidare. Ecco perché continuiamo a conquistare un numero sempre maggiore di nuovi acquirenti rispetto a chiunque altro.

Complessivamente, le vendite della Nissan Leaf sono aumentate di oltre il 36% nel 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013. Dal 2010, anno di debutto del modello nel mercato delle auto elettriche, in tutto il mondo sono state vendute 142 mila Nissan Leaf. Il mercato principale della Nissan Leaf è quello nordamericano, con oltre 64 mila veicoli venduti solo negli Stati Uniti.

Secondo Jones, il record di vendite sarebbe in gran parte merito di un prezzo abbordabile e del passaparola:

I proprietari della Nissan Leaf sono desiderosi di condividere il loro entusiasmo con i vicini, con gli amici e con la famiglia. La passione per la loro nuova auto li rende alcuni dei nostri migliori venditori. Spesso il primo proprietario di una Nissan Leaf di un quartiere diventa un esempio elencando ai vicini i vantaggi di un’auto elettrica e permettendo loro di effettuare un test drive.

31 ottobre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento