Uno dei principali deterrenti all’acquisto di un’auto elettrica, oltre al costo che ormai è sempre più basso complici anche i lauti incentivi, è rappresentato dall’autonomia poco elevata, non adatta a lunghe percorrenze. Lo sa bene la Nissan che per aumentare le vendite punterà proprio su batterie più durature nella prossima versione della Nissan Leaf, una delle auto ecologiche più gettonate sul mercato.

Secondo gli ultimi dati svelati dalla casa automobilistica, l’autonomia della nuova Nissan Leaf raggiungerà i 297,6 chilometri. Come ha sottolineato in una recente intervista Andy Palmer, vicepresidente incaricato della gamma a zero emissioni della Nissan, la durata e le caratteristiche teniche della batteria sono uno degli elementi in cui più si nota l’avanzare della tecnologia nel campo delle auto elettriche. Per questo motivo l’autonomia di un veicolo a zero o ridotte emissioni ha un valore determinante nel successo di vendite di un modello.

In realtà Palmer non ha dichiarato esplicitamente che la nuova Nissan Leaf raggiungerà i 300 chilometri di autonomia, ma ha lasciato intendere che questa soglia rappresenta il loro obiettivo più urgente perché farebbe davvero la differenza nelle vendite complessive della nuova versione. Oggi la Nissan Leaf ha un’autonomia di 135 chilometri. La durata delle batterie sarebbe dunque più che raddoppiata, un salto non certo trascurabile che non sfuggirà ai nuovi acquirenti.

Un’altra novità in arrivo per la Nissan Leaf riguarda l’aspetto. La Nissan ha infatti svelato di voler rendere il modello meno simile a un’auto elettrica e più vicino all’aspetto di un’auto “normale”, proprio come fa la Tesla. Il tutto nell’ottica di raggiungere una fetta sempre maggiore di mercato, uscendo dalla nicchia in cui spesso sono relegate le auto elettriche.

La nuova Nissan Leaf dovrebbe approdare sul mercato nel 2017. La Nissan ha già svelato un concept, Invitation, che sembra molto promettente, dal design accattivante e con una batteria più sicura rispetto alle precedenti.

9 maggio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento