La Nissan Leaf continua ad attirare il favore dei clienti nei vari paesi in cui viene importata. Dopo le ottime performance fatte registrare sul mercato giapponese, la vettura elettrica di Nissan sta facendo registrare infatti degli ottimi risultati pure negli Stati Uniti.

Negli USA la Leaf è prenotabile dallo scorso 20 aprile, ma nonostante il modello sia disponibile da così poco tempo solamente in acuni stati come California, Arizona, Washington, Tennessee e Oregon, la casa giapponese ha dichiarato di aver ricevuto oltre 8.000 prenotazioni.

Segno eloquente che la Leaf interessa e sembra piacere ad un pubblico trasversale, quindi indifferentemente dai gusti e dalla cultura automobilistica propria di ogni paese. Da queste basi appare chiaro come gli obiettivi di vendita di Nissan, che parla di 25.000 veicoli venduti entro la fine dell’anno, potrebbero essere facilmente centrati nel caso in cui si mantenesse costante questo interesse da parte degli utenti.

Il trend americano appare comunque tra i più significativi e può essere preso senza dubbio come indice di una rinnovata sensibilità ecologica che sta portando anche gli automobilisti statunitensi ad essere sempre più spesso orientati a preferire modelli più puliti ed efficienti, quindi sempre meno legati all’idea di “muscle-car” all’americana che da sempre se accompagna all’immaginario motoristico degli USA.

3 maggio 2010
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento