È stata presentata la nuova Nissan Leaf 2018, la versione 2.ZERO, che si inserisce all’interno di un programma di ricarica che l’azienda sta portando avanti in vista della mobilità sostenibile grazie all’impiego di tecnologie avanzate. La nuova Nissan Leaf è in grado di percorrere più di 300 chilometri con una sola ricarica, offrendo garanzie specifiche per la sicurezza e assicurando un comfort a 360 gradi per il guidatore.

Presenta un sistema avanzato di assistenza alla guida e il ProPILOT Park, che consente di parcheggiare in totale autonomia. La vettura è dotata di una batteria del van e-NV200 al 100% elettrico. In questo modo riesce ad avere una percorrenza aggiuntiva di 100 chilometri con una singola ricarica e la sua autonomia viene aumentata del 60%.

=> Scopri il nuovo ecosistema zero emissioni di Nissan

Paul Willcox, presidente Nissan Europe, ha fatto presente che la società produttrice sta portando avanti un vero e proprio programma incentrato sui veicoli elettrici. L’espansione in questo campo è iniziata dieci anni fa. Attualmente la Nissan sta presentando il suo piano per i prossimi dieci anni, basato su investimenti maggiori nelle infrastrutture, sull’utilizzo di batterie all’avanguardia e su innovative modalità di accesso all’energia per la ricarica. Non a caso Nissan ha deciso di espandere la sua rete di ricarica rapida del 20% in Europa, aggiungendo 1000 punti di ricarica, passando da 4600 a 5600 nell’arco dei prossimi 18 mesi.

Molto importante per la nuova automobile il sistema di stoccaggio di energia per le case e per gli uffici, che consente di raggiungere la ricarica completa in circa 5 ore con una riduzione del tempo del 70%. In particolare i clienti dei veicoli elettrici avranno la possibilità di ricavare l’energia direttamente dai pannelli solari e ricaricare il veicolo mediante un sistema integrato a muro, risparmiando sulle bollette e sfruttando il carattere green dell’energia rinnovabile.

=> Leggi le novità Nissan Leaf per quanto riguarda l’Intelligent Mobility

Grazie all’installazione del caricatore bidirezionale, basato sulla tecnologia V2G, i proprietari dei veicoli elettrici non dovranno affrontare ulteriori costi di energia, perché possono ottenere energia dalla rete e restituirla alla rete stessa, mettendola a disposizione di altri e scambiandola tra veicoli, casa, ufficio e rete.

La Nissan Leaf 2018 presenta cerchi in lega da 17″, specchietti retrovisori in tinta con la carrozzeria che si possono regolare elettricamente, fari abbaglianti automatici, maniglie cromate, uno sportello per la ricarica con illuminazione. È dotata di un sistema di frenata di emergenza intelligente e di un sistema acustico per garantire la sicurezza dei pedoni.

Tutte le tecnologie utilizzate per questa automobile sono più intelligenti, permettendo al veicolo di rallentare automaticamente in condizioni di traffico e di fermarsi quando il flusso delle auto viene interrotto. Il design degli interni è improntato alla dinamicità, le linee sono discrete e le superfici mettono in risalto un baricentro più basso. I materiali utilizzati sono di alta qualità. La Nissan Leaf 2.ZERO è già ordinabile al prezzo di 37.490 euro e le prime unità saranno in consegna a partire dai primi mesi del 2018.

5 ottobre 2017
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Maurizio, giovedì 5 ottobre 2017 alle21:50 ha scritto: rispondi »

Che novità è? Da 5 anni carico la mia auto elettrica o ibrida dai pannelli solari. Altrimenti, se prende energia dalla rete, l'auto elettrica è una frottola, perché nelle centrali brucia combustibili fossili.

renzo, giovedì 5 ottobre 2017 alle19:10 ha scritto: rispondi »

se come pare, entro il 2018 uscirà il modello con batteria da 60 kwh, il discorso inizia a farsi interessante . saremmo a circa 500 km di autonomia reale. al che la scelta si amplierebbe: Ampera E + Model 3 + Nissan Leaf - tutte con almeno 60kwh. con prezzi intorno ai 40.000 €.

Lascia un commento