SUV elettrico Nissan in arrivo, ecco IMx Kuro

Sarà il SUV concept IMx Kuro a portare avanti con Nissan Leaf la Intelligent Mobility della casa giapponese. A confermarlo è Mamoru Aoki, a capo della divisione Design europea del marchio nipponico. Il “concept” è stato presentato durante il Salone di Ginevra, conclusosi nella giornata di ieri, aprendo la strada a nuovi e interessanti sviluppi per la mobilità sostenibile.

=> Scopri gli autobus elettrici più economici grazie a Nissan Leaf

Nissan IMx Kuro non rappresenterà un semplice concept, destinato a sbarcare sul mercato in tempi medio-lunghi. Secondo lo stesso Aoki il nuovo modello rappresenterà, nonostante la precedente uscita della nuova Nissan Leaf, un “modello rivoluzionario”:

Certo, abbiamo la nuova Leaf, ma penso che l’IMx concept rappresenterà un modello rivoluzionario. Non si tratta semplicemente di una nuova concept car. In pochissimi anni sarà disponibile.

=> Leggi di più sul van elettrico Nissan e-NV200

IMx Kuro potrà contare su un’autonomia di circa 628 km secondo lo standard NEDC o intorno ai 360 per lo standard EPA. Lo stesso Aoki ha aggiunto in conclusione alcuni ulteriori dettagli sul nuovo SUV 100% targato Nissan, sottolineando l’incremento dello spazio utilizzabile all’interno dell’abitacolo sfruttando il “pavimento” piatto garantito dall’unità batteria e l’arretramento del cruscotto (grazie al posizionamento del sistema HVAC sotto il cofano):

Il motore performante eppure silenzioso regalerà un maggiore piacere di guida. L’IMx Kuro è spinto da una coppia di motori elettrici posizionati fronte e retro, consentendo il moto 4×4. Combinati consentono di produrre 320 kW di potenza e una sorpendente coppia di 700 nm – superiore alla supercar Nissan GT-R – alimentata da una batteria a elevata capacità ridisegnata per incrementare la densità energetica. Questa nuova batteria offre oltre 600 km con una singola ricarica, così gli occupanti possono godersi un’avventura prolungata senza preoccuparsi della ricarica.

19 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento