Un nuovo negozio fatto interamente di materiali di scarto: è il Nike Store di Shanghai, per cui si sono recuperate 5.500 lattine, 2.000 bottiglie in PET e 50.000 vecchi cd e dvd. Il progetto è di Miniwiz Sustainable Development, studio di architettura di Taiwan che ha già progettato, nel 2010, l’EcoArk di Taipei, padiglione della Taipei International Flora Exposition e primo edificio pubblico realizzato al 100% per cento di polietilene tereftalato riciclato.

La Nike già da tempo sta effettuando esperimenti sulle nuove linee di scarpe: oltre ai database con cui informa i progettisti sull’impatto dei vari materiali, nel 2008 aveva creato delle scarpe da basket ecologiche, fatte di pelle sintetica e scarti di gommapiuma. Adesso, l’azienda leader dell’abbigliamento sportivo, è andata oltre, con un punto vendita innovativo a impatto zero.

Struttura e funzioni del negozio richiedono una certa flessibilità: un sistema di sospensione del soffitto, fatto di pannelli “RiceFold” di MiniWiz realizzati con 50.000 cd e dvd riciclati, servirà ad esporre la merce e come struttura per gli eventi. I pannelli RiceFold sono rinforzati con un additivo organico: il Rice Husk Si02, conosciuto come “lolla di riso”, il cascame che viene dalla sbramatura del riso grezzo dopo la trebbiatura.

Nessun collante chimico è stato usato per i pannelli, che sono regolabili, per permettere modifiche della struttura interna in base alla luce: in questo modo si elimina quasi del tutto la luce artificiale, riducendo le emissioni di C02 e i costi. Anche il resto dell’edificio è 100% riciclabile: giunti di collegamento sono stati fatti con 5.278 lattine di alluminio, mentre i cavi di tensione con 2.000 bottiglie riciclate.

Il design usato dalla Miniwitz è chiamato “ad origami”, cioè ad intersezione: questo permette di creare strutture smontabili e pronte per essere riutilizzate altrove o essere mandate al riciclo. L’ultimo progetto dello studio di Taiwan è iGreen 5D Entertainment Center a Kunshan, pensato ancora per Shangai: una struttura sferica che sarà costruita interamente da cd e dvd riciclati.

5 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento