Nicole Kidman da sempre è appassionata di natura e animali e per questo, con il supporto del marito Keith Urban, vuole trasformare il loro ranch in Tennesse in un luogo di accoglienza per quadrupedi e non. Uno spazio dove gli esemplari possano vivere serenamente, accuditi e curati nel modo più consono. L’obiettivo della coppia è quella di emulare Steve Irwin, il documentarista e naturalista australiano noto come Crocodile Hunter, prematuramente scomparso nel 2006. Nicole, molto legata a Irwin da una lunga amicizia, ha deciso di celebrare in questo modo il ricordo e l’impegno dell’uomo seguendo i suoi passi nel mondo della natura e della salvaguardia degli animali.

La scelta di trasformare la fattoria in un rifugio è caduta sull’abitazione collocata nella Williamson County in Tennessee, una seconda dimora per la coppia e per le figlie. L’idea è quella di dare asilo e ospitalità a tanti esemplari in difficoltà, a rischio vita ed estinzione. Attualmente la proprietà di sedici ettari accoglie cavalli, mucche, procioni, cervi, maiali, serpenti e puzzole. Ma la speranza è quella di aumentare le presenze e le categorie, così da permettere alla loro figlie di vivere nel rispetto dell’ambiente e degli animali. Esattamente come Steve Irwin e sua moglie misero in pratica con la figlia Bindi e il fratello Bob.

La dimora, collocata a 25 chilometri dalla loro abitazione ufficiale a Nashville, è situata accanto alla piccola cittadina di Leiper’s Fork, con solo 650 abitanti. Un piccolo paradiso di tranquillità dove Nicole e famiglia vengono accolti con serenità, senza isterismi e fanatismo. Qui la famiglia Kidman-Urban può vivere un’esistenza normale e tranquilla dove l’informalità è la regola. Ora potranno implementare anche il loro amore verso gli animali, coniugando impegno con accoglienza. Un esempio importante che potrebbe ispirare anche molte altre star che potrebbero ulteriormente investire in modo positivo e utile i loro guadagni.

15 marzo 2016
Fonte:
Lascia un commento