Un vero caso di negligenza nei confronti di un povero cane quello scoperto dalla RSPCA, nei pressi di Liverpool in Inghilterra. L’animale è stato recuperato dopo una segnalazione che ha sottolineato quanto il cane fosse trascurato dal suo proprietario, il quarantenne Neil Tiernan. Gli ufficiali della RSPCA si sono trovati davanti un piccolo esserino di soli quattro anni, un esemplare di razza Shih-Tzu completamente coperto dal pelo cresciuto a dismisura. Questa forma di disinteresse nei suoi confronti ha permesso al manto di crescere e annodarsi, divenendo pesante e ingombrante.

Infatti, a una prima visita sul posto, gli agenti non sono riusciti a distinguere nel cane il fronte dal retro. Gli occhi dell’animale erano oscurati dal pelo, mentre la pelliccia puzzava fortemente di urina. Condotto dal veterinario, il piccolo di nome Lotso è stato prontamente sedato, così da poter tosare il corpo senza spaventarlo o traumatizzarlo. La mole eccedente pesava un chilo, una cifra esagerata per un esemplare così minuscolo. Inoltre il veterinario ha potuto constatare quanto Lotso fosse deperito, il peso del pelo gli impediva infatti di piegarsi per mangiare.

Al proprietario è stato imposto il divieto di accogliere altri animali nei prossimi tre anni, quindi è stato giudicato colpevole di non aver protetto il suo cane dal dolore. Per Tiernan è stata ordinata la frequentazione semestrale di una comunità, quindi altri sei mesi di controllo e tre settimane di coprifuoco. Oltre ovviamente alle spese processuali che si aggirano sulle 500 sterline. Il piccolo Lotso sicuramente avrà il tempo di recuperare le forze perse e di dimenticare il passato poco amorevole. Come ha confermato Claire Fisher, ispettore della RSPCA, è importante assicurare cura e benessere al proprio cane. A partire dalla salute del pelo che è necessario spazzolare, in particolare se il manto è folto e può annodarsi divenendo ricettacolo di sporcizia, batteri e infezioni.

27 novembre 2015
Fonte:
BBC
Lascia un commento