Narnia: il gatto bicolore fa impazzire i social

I social network hanno un nuovo idolo a quattro zampe e, come spesso accade per l’universo del web, si tratta di un gatto. Un felino davvero speciale poiché dal muso perfettamente bicolore, tanto da attirare le attenzioni dell’intero Instagram. Una peculiarità dovuta a una questione genetica, tanto che i gatti con simili caratteristiche vengono definiti “chimera”.

Narnia – questo il nome dell’esemplare – è nato il 28 marzo dello scorso anno ed è diventato, sin dai primissimi giorni di vita, un protagonista incontrastato dei social network. Venuto al mondo in un allevamento francese, la Cattery of Grace, il felino è accudito dalla proprietaria Stephanie Jiminez. Il micio presenta un muso bicolore, perfettamente separato al centro: a sinistra il manto è grigio, a destra è nero.

=> Scopri il gatto vampiro che ha fatto impazzire Instagram


Il caso del gattino francese non è il primo del suo genere: prima del quadrupede d’Oltralpe, infatti, sono divenuti famosi sui social network altri due esemplari, Venus e Quimera. In linea generale, la singolare caratteristica si manifesta quando, poco dopo il concepimento, un feto assorbe le cellule di un gemello. La condizione, molto frequente negli animali dati i parti multipli, di tanto in tanto può determinare delle caratteristiche genetiche insolite, quali appunto il muso bicolore.

=> Scopri i gatti protagonisti di Instagram


Questa condizione genetica non causa alcuna problematica ai gatti che ne sono portatori, tanto che Narnia cresce normalmente come qualsiasi altro esemplare della sua età. Il bellissimo felino, tuttavia, sembra essere del tutto inconsapevole del clamore suscitato dal suo singolare muso e, per questo, continua a condurre la sua esistenza come se nulla fosse. Ama infatti sonnecchiare a lungo, giocare con i suoi proprietari, approfittare di qualche coccola extra o di qualche croccantino fuori pasto. Nel mentre, l’universo dei social network ne segue le imprese, ammirando le sue tante immagini presenti su Instagram e affini.

26 febbraio 2018
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento