I nachos sono snack a base di mais tipici della cucina messicana. Sono diventati comuni anche nelle nostre case grazie alla larga diffusione come preparati confezionati, da impiegare come aperitivo o durante le feste all’aria aperta. Nei pub e nei bar sono comunemente serviti in accompagnamento a una salsa rossa a base di pomodoro, più o meno piccante.

=> Scopri le tortillas


Di solito sono considerati snack da sgranocchiare, mentre nella cucina messicana tradizionale sono impiegati per la realizzazione di veri e propri piatti, da servire come pasto. Tra questi, una delle più comuni prevede l’impiego dei nachos come base di un piatto di chili di carne, condito con salsa di formaggi. I triangoli di mais vengono disposti sul fondo di una pirofila da forno quindi coperti con chili piccante al pomodoro, nonché formaggio a pasta semidura grattugiato. La cottura in forno farà sciogliere il formaggio e darà origine a una golosa preparazione filante e invitante. La stessa ricetta può essere realizzata anche senza carne, con un misto di verdure cotte in padella come melanzane, peperoni e zucchine, condito con salsa di pomodoro e peperoncino in polvere.

Vediamo come preparare i nachos in casa, fritti o al forno e quali sono i valori nutrizionali delle due ricette.

Nachos messicani fritti

Ingredienti per 200 g di nachos:

  • 200 g di farina di mais già precotta;
  • 200 ml di acqua tiepida;
  • un pizzico di sale;
  • olio di semi di arachide per friggere.

Raccogliete la farina di mais precotta in una ciotola, quindi aggiungete poco alla volta l’acqua e amalgamate bene. Impastate fino a ottenere un composto liscio e compatto, che farete riposare coperto con la pellicola trasparente per circa 30 minuti. Riprendete l’impasto e dividetelo in porzioni, quindi stendete con l’aiuto del matterello in una sfoglia sottile. Con un coltello affilato ricavate dei triangolini di pasta e friggere in abbondante olio caldo per qualche minuto. Raccogliete i nachos sulla carta assorbente, per eliminare l’eccesso di olio, quindi fate raffreddare.

=> Scopri la ricetta dei tacos vegani


I nachos fritti sono una preparazione piuttosto calorica: una porzione da 100 g apporta circa 300 kcal. La maggior parte dell’energia è data dai carboidrati e dai grassi, il 32% e il 17% del peso rispettivamente. Sono certamente da mangiare con moderazione: 100 g di nachos corrispondono, in termini calorici, a un piatto di pasta

Questa ricetta è adatta anche a chi soffre di celiachia, perché la farina di mais è naturalmente priva di glutine.

Nachos messicani al forno

Ingredienti per 200 g di nachos:

  • 120 g di farina di mais già precotta;
  • 80 g di farina 0;
  • 70 ml di acqua tiepida;
  • un pizzico di sale;
  • 20 ml di olio extravergine di oliva.

Raccogliete le due farine in una ciotola, quindi unite l’olio a filo e l’acqua tiepida. Mescolate accuratamente, quindi impastate a mano fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgete la pasta nella pellicola da cucina e fate riposare per circa 30 minuti. Riprendete l’impasto, dividetelo in porzioni, poi stendetele con l’aiuto di un matterello e ricavatene i triangoli con un coltello affilato.
Disponete i nachos sulla lastra del forno coperta di carta oleata e cuocete in forno caldo a 180°C per 10-15 minuti circa. Sfornate e fate raffreddare su una gratella.

=> Scopri le proprietà nutritive del mais


I nachos al forno sono uno snack piuttosto calorico: una porzione da 100 g apporta circa 290 kcal. L’apporto energetico è dovuto soprattutto ai carboidrati e a i grassi, il 45% e il 9% del peso rispettivamente. Una porzione media, 100 g circa, di questi croccanti snack può essere consumata con un aperitivo fresco e analcolico, in sostituzione del primo piatto del pasto. In estate, infine, i nachos sono un’ottima base anche per le insalate di stagione.

12 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento