A solo un mese dalla sua entrata ufficiale nel Guinness dei Primati, Poppy è venuta a mancare. Il gatto più longevo al mondo, dall’alto dei suoi ben 24 anni d’età, è purtroppo scomparso lo scorso venerdì a causa di un improvvisa malattia. Lo annuncia la proprietaria Jacqui West, ringraziando tutti per la compagnia – in particolare sui social network – assicurata al micione nel corso delle ultime quattro settimane.

Pur non battendo il record storico del felino domestico più longevo, primato vinto qualche anno fa da un gatto messicano di ben 35 anni, la gatta Poppy qualche tempo fa si è conquistata il titolo del felino vivente più vecchio del mondo. Per lei la certificazione dell’organizzazione dei Guinness dei Primati, completa di pergamena, e la fama virale tra articoli sui quotidiani e condivisioni compulsive sui media sociali.

La scorsa settimana, però, il micio ha visto un improvviso peggioramento delle sue condizioni di salute, forse dovuto a un’infezione. Così spiega la proprietaria:

Sappiamo fosse anziana, ma è comunque sconvolgente. Stava prendendo antibiotici lo scorso giovedì a causa di un’infezione e le sue zampe anteriori sembravano non sostenerla. […] È mancata venerdì alle 15.30. Ho passato l’intera giornata con lei, siccome era particolarmente debole.

Il felino è stato sotterrato nel giardino di casa, insieme agli altri animali domestici accuditi negli anni dalla famiglia. Il riconoscimento del suo record mondiale è arrivato dopo mesi d’attesa e i proprietari sono felici l’animale abbia resistito fino a quel momento. Non ovviamente per la fama mediatica ricevuta, bensì perché la storia di fedeltà e amore di Poppy ha meritato di essere raccontata. 24 anni compiuti lo scorso febbraio, gli esperi spiegano come corrispondano – a livello biologico, quindi di deperimento interno degli organi – all’equivalente di 114 anni umani. E dopo il commiato, è già tempo di scovare un meritevole successore: quale esemplare verrà ora eletto gatto più vecchio del mondo?

11 giugno 2014
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
PATRIZIA2390, venerdì 13 marzo 2015 alle18:50 ha scritto: rispondi »

PERO' MI DISPIACE ,PENSA A QUELLI CHE L'AMAVANO CHE DOLORE...IO LO CONOSCO QUEL DOLORE, AMO GLI ANIMALI E HO IL CUORE PIENO DI CICATRICI DA ANNI ,QUELLO DI CUI HO SEMPRE PARLATO E' IL PRIMO TESORINO BIMBI CHE HO ECCO A COSA SONO DOVUTI I MIEI ERRORI PER L'ALIMENTAZIONE...MI DISPIACE DAVVERO ERA UNA BATTUTACCIA,,NIENTE DI PIU' MA NON DOVEVO FARLA,CHIEDO SCUSA DAL PROFONDO CHE NON DOVEVO SCHERZARE SULLA MORTE DI UNA GATTA ATTACCATISSIMA AI SUOI AMICI NON PADRONI E ALLA GENTE SE MI LEGGE,SONO STATA INSENSIBILE E MALEDUCATA ...MEA CULPA...SONO IRRUENTA E A VOLTE UN PO' BAMBINACCIA A 23 ANNI STUDENTESSA ME LO CONCEDETE? CIAO POPPY CHE DIO TI COCCOLI TANTO COME VORREI COCCOLASSE LA MIA LOLA CHE C'ERA UN MESE FA'...ERA UNA BELLISSIMA WELSH TERRIER AFFETTUOSISSIMA E BUONISSIMA A DISPETTO DEI TERRIER...

elena, mercoledì 11 giugno 2014 alle22:45 ha scritto: rispondi »

Prima si parla della morte della gatta piu' vecchia del mondo di 24 anni e poi in un altro articolo si parla della gatta piu' vecchia d'Inghilterra di 25 anni e in un altro di 28: mettetevi d'accordo! Forse l'Inghilterra non è di questo mondo?? Ciao!

Lascia un commento