Daisy, la cagnolina più vecchia del Regno Unito, è venuta a mancare alla veneranda età di 23 anni. Un vero e proprio record per gli amici a quattro zampe, un traguardo biologicamente simile ai 100 anni degli umani. E dopo due decenni di fedeltà e insostituibile compagnia, per la sua famiglia adottiva è il momento del dolore.

La storie del cane è comune a molti esemplari, sebbene in pochi riescano a raggiungere una simile longevità. Randagia e adottata all’età di due anni, la piccola Jack Russell ha vissuto a fianco Mark Barsby-Finch dal 1993 e, nonostante i comprensibili acciacchi della vecchiaia, ha sempre dimostrato un carattere docile e molto affettuoso.

Riconosciuto ufficialmente come il cane più anziano del Regno Unito, l’animale si è spento la scorsa settimana durante il sonno, a poco meno di sei mesi dal suo ventiquattresimo compleanno. Nessun segreto particolare per la sue estrema longevità, se non un’alimentazione decisamente originale: la cagnolina, infatti, era solita mangiare le stesse pietanze dei proprietari, anziché cibo per cani umido e secco.

Adattatasi a diversi traslochi e sempre pronta al gioco, il proprietario afferma di custodire incredibili ricordi di questi due decenni passati insieme. E consiglia a tutti di adottare un esemplare da canili e rifugi – Daisy proviene dal rifugio animale di Cheltenham – poiché non solo è un gesto d’amore insuperabile, ma questi cani soli sapranno ricompensare la nuova famiglia con molto affetto e dedizione.

La durata media della vita di un Jack Russell è di circa 13-16 anni, quello della cagnolina inglese è quindi un vero e proprio record per la sua razza. Per celebrare al meglio la gioia di Daisy, il proprietario ha promesso di spargere le sue ceneri sotto le fronde del suo albero preferito in giardino, dove l’esemplare amava soggiornare e sonnecchiare a lungo nel pomeriggio, anche durante gli anni della sua vecchiaia.

22 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento