Mulinum è il primo mulino a pietra italiano certificato bio. Si trova a San Floro, in Provincia di Catanzaro, e rappresenta il frutto del lavoro svolto negli ultimi tre anni dal giovane imprenditore calabrese Stefano Caccavari, che saputo dar vita a un progetto in grado di coniugare tradizione e innovazione.

=> Scopri perché i grani antichi sono migliori dei moderni

Il mulino a pietra certificato bio di Caccavari lavora grani antichi, che trasforma così in preziose farine per prodotti da forno. Il progetto attuale riporta alla luce una produzione e lavorazione di tali prodotti messa da parte dal progresso industriale, che ha spinto allo smantellamento e al disuso i 9 mulini a pietra presenti sul territorio di San Floro fino al 1961.

=> Biologico scelta da 7 famiglie su 10 nel 2016, leggi perché

Il lancio del progetto è avvenuto un po’ per scommessa attraverso Facebook ed è stato poi reso possibile grazie ai 500 mila euro raccolti attraverso un’iniziativa di crowdfunding. Sfruttando i capitali raccolti è stata fondata la Mulinum srl, composta da 101 soci. A settembre sono partiti i lavori veri e propri, che hanno visto la realizzazione del mulino a pietra e di un campo di grano in un’area di 7 ettari in località Torre del Duca.

Tra meno di due mesi, annuncia Caccavari, si partirà con la produzione vera e propria. Un progetto che si propone di andare oltre il risultato raggiunto, coinvolgendo altre realtà agricole del territorio:

È un successo legato all’attenzione dimostrata verso i grani antichi e la coltivazione. I social dimostrano che se si comunica bene e si ha una certa credibilità è possibile generare curiosità attorno a questi temi. Fra meno di due mesi, e saremo i primi in Italia, trasformeremo la farina in loco in prodotti da forno tramite pizzeria e panificio biologici.

L’auspicio è anche quello di riuscire a creare possibili sinergie con le altre aziende agricole del territorio che vogliano condividere la nostra mission dal punto di vista etico.

9 febbraio 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento