Perfetti per la colazione e ideali come fine pasto leggero, i muffin alla mela sono un dolce di facile preparazione, molto amato a tutte le età. La possibilità di creare monoporzioni, utilizzando decorazioni diversificate, così come la versatilità dell’impasto, rappresentano i punti di forza di questa preparazione.

=> Scopri i muffin dolci o salati: ricette

 

La ricetta base dei muffin alla mela prevede l’utilizzo di uova, latte e burro, componenti che possono tuttavia essere sostituiti da ingredienti di origine vegetale, per realizzare un variante vegana altrettanto soffice e certamente meno calorica.

Stampi e Teglie per i Muffin alle Mele

Per facilitare la preparazione e la cottura in forno dei muffin, è preferibile dotarsi di alcuni semplici accessori da cucina: è possibile scegliere tra gli stampi in alluminio o silicone e i classici pirottini di carta, pratici ed economici ma gestibili al meglio se collocati all’interno degli stessi stampini, o sistemati nella pratica teglia per muffin.

I muffin si caratterizzano per la tipica superficie bombata e per un diametro maggiore rispetto ai cupcakes, con i quali vengono spesso confusi: questi ultimi si presentano più bassi e piatti alla sommità, proprio perché sono adatti ad accogliere una decorazione che si estende in altezza.

Qui di seguito la ricetta vegana dei muffin alla mela in tutti i suoi passaggi.

Ingredienti dei Muffin alle Mele

Per preparare 6 muffin sono necessari:

=> Scopri i muffin salati vegani

  • 150 grammi di farina: è possibile usare farina di riso gluten free così come quella di farro o di kamut, fino alla farina integrale;
  • 250 ml di latte di soia;
  • 130 grammi di zucchero di canna;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 4 cucchiai di olio di semi di girasole o di mais: il gusto delicato rende entrambi adatti alla preparazione di impasti dolci;
  • 3 mele;
  • cannella in polvere.

Quali mele usare?

La scelta delle mele da usare nei muffin dipende quasi esclusivamente dai gusti personali: si prestano bene le classiche Golden e le Stark, molto dolci, mentre chi preferisce un gusto meno zuccherino può adoperare le Fuji e le Renette. La varietà Annurca è leggermente più acidula, ma rende altrettanto bene in cottura.

Preparazione dell’impasto

Per prima cosa è necessario preparare le mele, da sbucciare e tagliare a piccoli pezzi dopo aver eliminato il torso. Per evitare che la polpa di questo frutto annerisca, è preferibile spruzzare sopra i dadini succo di limone, aggiungendo anche la cannella in polvere.

=> Scopri i consigli dello chef per i dolci veg

 

L’impasto si realizza amalgamando in una ciotola farina, zucchero di canna, lievito in polvere e latte di soia: dopo aver aggiunto anche l’olio di semi è necessario miscelare bene gli ingredienti finché il composto non sarà perfettamente liscio e omogeneo.

A questo punto è possibile unire le mele all’impasto, amalgamando il tutto in modo da distribuire al meglio i piccoli pezzi di frutta.

Il composto deve essere poi versato all’interno degli appositi stampi monoporzione, da riempire fino ai due terzi della loro altezza per evitare che i muffin, dopo la lievitazione, fuoriescano dai bordi. L’impasto contiene olio quindi non occorre spennellare internamente gli stampi per facilitare l’operazione di distacco a fine cottura.

Per guarnire i Muffin

I muffin possono essere decorati in vario modo prima di essere infornati: è possibile cospargere la superficie con alcuni pezzetti di mela avanzati, con pinoli o semplicemente con una spolverata di zucchero di canna.

Le mele si “sposano” bene con le noci e con le gocce di cioccolato fondente, entrambi alimenti che possono essere aggiunti all’impasto per ottenere dei muffin più ricchi.

Cottura in Forno dei Muffin alle Mele

La cottura in forno dei muffin alle mele dura circa 20 o 25 minuti, a 180°: è utile verificare che il composto sia cotto alla perfezione forandolo delicatamente con uno stecchino, che deve risultare del tutto asciutto.

Riepilogo
Nome
Muffin alle Mele
Pubblicata il
Tempo di Preparazione
Cottura
Tempo

17 febbraio 2017
Immagini:
Lascia un commento