Le tensioni tra Olanda e Turchia proseguono anche oltre l’esisto delle urne, con la vittoria del liberale Rutte annunciata nella tarda serata di ieri. A seguito del gelo diplomatico tra Amsterdam e Ankara degli ultimi giorni, una singolare e abbastanza insolita protesta è stata messa in atto su suolo turco. Protagoniste 40 ignare mucche olandesi, rispedite in patria come segno di dissenso: quanto basta per generare polemiche a livello internazionale.

L’iniziativa sarebbe nata in modo autonomo dall’Unione dei Produttori di Carni Rosse della Turchia, così come ha confermato il presidente Bulent Tunc. Nella giornata di ieri, ben 40 mucche di razza Holstein sono state espulse dalla Turchia, poiché di origine tipicamente olandese. Una “forma di opposizione simbolica”, ha specificato lo stesso Tunc al quotidiano locale Hurriyet, per esprimere “enorme disappunto” per gli eventi accaduti in questi giorni nei Paesi Bassi.

=> Scopri la mucca più alta del mondo


La vicenda è relativa al divieto d’atterraggio che, lo scorso 10 marzo, le autorità olandesi hanno emesso nei confronti del Ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, intenzionato a tenere un comizio a Rotterdam in occasione delle imminenti elezioni nazionali. Il giorno dopo, lo stesso è accaduto a Fatma Betul Sayan Kaya, fermata alla frontiera con il suo staff e alcuni giornalisti, mentre era diretta al consolato turco di Rotterdam. Un affronto ingiustificabile, spiega Tunc, il quale aggiunge:

Le mucche Holstein olandesi sono diventate molto comuni nel nostro Paese ma questa razza sta cominciando a causare gravi problemi. Abbiamo le nostre razze di qualità. […] Se non le riprenderanno le macelleremo e distribuiremo la carne gratuitamente.

Un certo sbigottimento è stato espresso dagli utenti sui social network, a seguito della prima circolazione della notizia: per quanto la razza sia proveniente dai Paesi Bassi, infatti, le Holstein sono da decenni diffuse in tutto il mondo, poiché varietà molto apprezzata per la produzione di carne e latte.

16 marzo 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Agi
Immagini:
Lascia un commento