La notizia è di pochissimi giorni fa: una porzione rilevante della popolazione statunitense ritiene che il latte al cioccolato venga prodotto dalle mucche brune. Il risultato di una survey che ha generato una certa curiosità sui social network, pronto però a una nuova conferma sull’altra sponda dell’Oceano Atlantico: uno studio condotto nel Regno Unito, infatti, svela come molti bambini non sappiano come il latte vaccino venga prodotto dai bovini.

I risultati sono stati resi noti da Cadbury, così come spiega il Sun, in occasione della presentazione di una mucca robotica, ideata per spiegare ai più piccoli e alle famiglie le caratteristiche di questo animale e la provenienza del latte vaccino. Secondo quanto reso noto, un bambino britannico su cinque ignorerebbe il classico latte venga principalmente prodotto dalle mucche. Un fatto forse comprensibile, considerato come il campione sia composto principalmente da partecipanti d’età inferiore ai cinque anni.

=> Scopri la vicenda di mucche e latte al cioccolato


Non è però tutto: due quinti degli intervistati pensano, simpaticamente, le mucche bevano latte anziché produrlo, mentre un bambino su otto nella città di Londra non conosce il verso dei bovini. Una conseguenza, quest’ultima, probabilmente legata ai ritmi della vita moderna e cittadina, dove gli incontri con gli animali da fattoria rimangono comunque limitati. Un bimbo su dieci, nel frattempo, pensa che le mucche siano grandi quanto un autobus a due piani.

=> Scopri le curiosità comportamentali sulle mucche


È anche per questo motivo che Cadbury, così come sempre il tabloid inglese riporta, ha deciso di investire sulla simpatica ed efficace mucca robotizzata. Sviluppata dopo aver analizzato oltre 300 ore di movimenti bovini, così da garantire il massimo della fedeltà, ha richiesto 500 ore di lavoro e 20 professionisti all’opera. La mucca in questione permetterà di intrattenere grandi e piccini, fornendo informazioni semplici ma efficaci per imparare a conoscere i bovini e le loro esigenze, all’interno dell’iniziativa “Adopt a Cow”.

30 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento