È una vicenda davvero drammatica, quella che proviene dal Sudafrica e vede come vittima una mucca completamente indifesa. Dopo essere stato investito su una strada trafficata locale, l’animale ha dovuto subire le violenze di alcuni passanti: armati di ascia, hanno cercato di macellare il bovino nonostante fosse ancora in vita. Sul posto sono giunti gli ispettori della SPCA, così come riporta il quotidiano locale Times Live.

Il tutto è accaduto sulla superstrada N2 di Breibach, nelle vicinanze di King Williams Town, nella provincia del Capo Orientare. Un bovino, investito nel tardo pomeriggio di ieri, è stato accerchiato da un gruppo di passanti: armati di asce e altri strumenti rudimentali, hanno cercato di rimuovere porzioni dell’animale per recuperarne la carne.

=> Scopri l’ambulanza per le mucche in India


Sul posto sono giunti immediatamente gli ispettori della SPCA di King Williams Town, i quali hanno assistito esterrefatti alla scena, confermando come la mucca fosse ancora mentre alcuni astanti cercavano di improvvisare una macellazione. All’arrivo degli agenti sembra che una delle zampe posteriori della mucca fosse già stata rimossa e gli ispettori, di conseguenza, hanno intimato ai presenti di interrompere la cruenta azione. Una richiesta rimasta tuttavia inascoltata, così come ha spiegato l’ispettrice Annette Muller, la quale ha proceduto a interrompere definitivamente le sofferenze dell’animale:

Ho urlato loro di smettere di ferire la mucca. Ho provato a spingerli via, ma non si sono fermati. Non ho mai sentito, nella mia esperienza con la SPCA, una mucca gridare da così tanta agonia. Volevo solamente porre fine alle sofferenze dell’animale.

=> Scopri le mucche portate in aereo in Qatar


Sulla vicenda pare sia intervenuto anche il National Council of Provinces, l’alta camera del parlamento sudafricano, con la condanna dei responsabili di una simile violenza:

È incomprensibile che queste persone abbiano agito senza alcuna compassione, torturando un animale per recuperarne la carne, ignorando le suppliche dell’ispettrice della SPCA. Ci complimentiamo con l’ispettrice Muller per il suo coraggioso intervento e per aver intrapreso azioni umane per porre fine alle sofferenze di questo povero animale.

3 luglio 2017
Fonte:
Via:
Immagini:
Lascia un commento