In vigore dai primi di luglio le nuove sanzioni per chi getta in terra mozziconi di sigaretta e gomme da masticare. Le disposizioni sono state inserite a fine 2014 all’interno del disegno di legge sulla Green Economy, denominato “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali” e collegato alla Legge di Stabilità, pronte ora a diventare effettive.

Le disposizioni in materia di inquinamento da mozziconi di sigarette e gomme da masticare sono state presentate lo scorso settembre. Quasi un anno è stato concesso alle amministrazioni locali per provvedere all’installazione, condizione vincolante per la riscossione diretta dei proventi:

Nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale, appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo e gomme da masticare.

Il 1° luglio 2015 terminerà il previsto periodo di adeguamento e si darà il via libera alle nuove sanzioni:

Previste per chi verrà sorpreso a gettare in terra mozziconi di sigaretta o gomme da masticare una sanzione variabile tra i 30 e i 150 euro.

30 giugno 2015
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Antonio P.Coluzzi, domenica 30 agosto 2015 alle18:07 ha scritto: rispondi »

Ma non è anche un reato penale? e pure uno dei peggiori ! altro che multe ! é una vergogna nazionale ,un malcostume dei peggiori. se invece del funerale casamonica e di altre tante cretinate i mezzi d' informazione dedicassero del tempo per elencare i reati che si commettono e le sanzioni che si rischiano forse si potrebbero raggiungere dei risultati. E una campagna nelle scuole?Ma possibile che nessuno (o molto pochi) si accorga che un tappeto di cicche ricopre strade e prati e spiagge ?Potreste far presente il problema al nostro presidente con delle immagini cosi smetterebbero di sorridere !

Paolo, domenica 19 luglio 2015 alle12:23 ha scritto: rispondi »

forse servirebbe una campagna pubblicitaria tramite TG e giornali persensibilizzare più persone possibile

giuse, giovedì 2 luglio 2015 alle9:11 ha scritto: rispondi »

RIDICOLI una legge analoga esisteva già ai tempi della lira e preveda sanzioni molto pesanti, ma come tante altre non è mai stata applicata: piantiamola di sfornare disposizioni velleitarie ed unifichiamo in un solo corpo la miriade di polizie, dando loro l'autorità e le motivazioni necessarie per operare veramente, rinnoviamo la magistratura che è sempre dalla parte di chi delinque e vuole solo perseguire le "olgettine" perchè fa tanto progressisti e ti fa apparire in televisione. avremo un paese più pulito da tutti i punti di vista!

ercole, mercoledì 1 luglio 2015 alle21:10 ha scritto: rispondi »

Mi viene da ridere. Chi deve controllare? Tutti e ripeto TUTTI coloro che sono preposti per fare rispettare le leggi, non lo fanno e se lo fanno è perché sono costretti o comandati specificatamente. Siamo in un paese dove ci sono talmente tante leggi e regolamenti, che se venissero applicati si fermerebbe la nazione perchè un buon terzo della popolazione sarebbe in galera. Non viene applicata da ormai 70 anni la COSTITUZIONE ITALIANA , figurarsi se la gente ha paura di sanzioni ( fantasma). Si continua ad adoperare il cellulare alla guida, andare contromano in bicicletta anche senza mani, non raccogliere gli escrementi del cane, vuotare il portacicche ai semafori, buttare il pattume e gli ingombranti fuori dai cassonetti etc. etc,,,,,,

Alberta, mercoledì 1 luglio 2015 alle9:29 ha scritto: rispondi »

Finalmente è arrivata un po'di Civiltà!

Lascia un commento