Anche le regine versano lacrime e si addolorano e per questo neppure Her Majesty, la Regina Elisabetta II, ne è esente. A incupire il suo animo un doppio lutto real-animalesco: la dipartita di Monty, uno dei suoi Corgi più amati, e di Cider, parte della razza dorgi reale cioè un incrocio tra corgi e dachsund. Il piccolo Monty era uno tra i favoriti della Regina, tanto da accompagnarla anche nelle occasioni ufficiali.

Il piccolo quadrupede era così stimato dalla Sovrana da essersi guadagnato la fama televisiva, partecipando con i consanguinei Willow e Holly al video per la cerimonia di apertura delle recenti Olimpiadi di Londra 2012. La clip, che vede la presenza dell’attuale James Bond cioè Daniel Craig, ruotava intorno all’immagine della Regina Elisabetta II in veste di una improbabile ma strepitosa bond girl. Al suo fianco, oltre all’attore, i tre piccoli Corgi. Indimenticabile lo sguardo di intesa tra Her Majesty e il trotterellante quanto impettito Monty.

La perdita di Monty, ormai 13enne, crea un vuoto importante nella vita della Sovrana. Il piccolo Corgi era l’ultimo legame con la Regina Madre, perchè appartenuto proprio a lei. Dal carattere un po’ lunatico e altalenante, riscuoteva poco successo tra maggiordomi e personale di corte. Forse a causa dei suoi dentini, sempre pronti ad assaggiare qualche polpaccio di passaggio. Ma con la Sovrana il piccolo Monty dimostrava un atteggiamento degno di Buckingham Palace.

Il carattere un po’ scontroso l’aveva condotto a morsicare in modo violento Max, il terrier di Beatrice la nipote di Elisabetta II. Questo comportamento aveva portato la Sovrana ad interpellare uno psicologo per cani, che ponesse fine alla deriva emotiva di Monty. Ora rimangono Willow e Holly, discendenti diretti di Susan il primo Corgi che la Regina ricevette in dono dal padre Giorgio VI. Con la morte di Monty la Sovrana perde un pezzo importante della sua infanzia e dei suoi ricordi più cari.

10 settembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento