Una situazione drammatica quella che stanno vivendo gli animali rinchiusi in alcuni zoo all’interno della striscia di Gaza. La situazione di continuo conflitto sta pregiudicando il loro stato di salute, sempre più debole e sofferente. Molti sono morti per malattia, altri sono in una condizione estrema di denutrizione e fame, a un passo dal decesso. Lo zoo in Khan Younis ha visto perire quasi tutti i suoi felini, la struttura ora ospita solo una tigre: Laziz. Le scorte ci cibo sempre più esigue stanno diminuendo in tempi troppo rapidi, inoltre la mancanza di medicinali e le basse temperature complicano una situazione fin troppo drammatica.

In aiuto di questi animali innocenti sono accorse una serie di associazioni e volontari che, grazie alle donazioni raccolte in rete, hanno potuto rifornire le strutture di nuovi generi alimentari. Four Paws International ha condotto l’operazione di aiuto trasportando il cibo dalla Giordania, così da mantenere in vita i 40 esemplari ancora rinchiusi nello zoo. L’organizzazione, che aveva portato aiuti anche in aprile, ha potuto solo tristemente constatare un peggioramento della situazione con un’ulteriore moria di esemplari. Dei 40 felini presenti in primavera solo 15 sono ancora attualmente vivi tra cui pochi leoni ormai pelle e ossa.

Il conflitto perenne a Gaza e il cattivo tempo hanno impedito le visite del pubblico pagante, così la struttura si è ritrovata senza più reddito. Ma la condizione di trascuratezza è sempre stata presente sin dall’apertura dello zoo nel 2007, in particolare per l’instabilità data dalla guerra in corso. Inoltre molti degli ospiti dello zoo sono stati trasportati illegalmente dentro la struttura, costretti a vivere in gabbia e senza il sostentamento quotidiano. I continui decessi hanno convinto il proprietario Mohammad Awaida a mummificare gli animali spirati prematuramente, così da conservarne il corpo. La striscia di Gaza, nonostante il suo spazio ridotto, contempla la presenza di ben sei zoo. L’associazione Four Paws sta cercando di distribuire gli aiuti in tutte le strutture, così da portare sollievo a tutti gli animali costretti in cattività.

15 febbraio 2016
In questa pagina si parla di:
zoo
Fonte:
Lascia un commento