Mondiali Russia 2018: polemiche per l’orso ammaestrato

A poche settimane dal calcio di inizio per i Mondiali di Russia 2018, non si placano le polemiche sull’organizzazione dell’evento sportivo. Non solo critiche sulla gestione dei randagi nelle città dove si terranno le competizioni, così come apparso sulla stampa nelle scorse settimane, ma anche un orso ammaestrato che sta generando fitte proteste dentro e fuori ai social network. Il tutto è accaduto durante una partita di terza divisione, tra Mashuk e Angusht Nazran, quando un plantigrado è entrato in campo per consegnare il pallone all’arbitro.

Sebbene non vi siano al momento conferme ufficiali, diverse testate locali parlano della possibilità l’orso possa fare la sua apparizione durante la partita inaugurale dei Mondiali, consegnando la palla al direttore di gara per il match tra la nazionale Russa e l’Arabia Saudita.

=> Scopri le polemiche sull’uccisione di randagi in Russia


Pare che la partita di terza categoria sia stata una sorta d’allenamento per l’animale, in vista del campionato mondiale: l’orso, entrato nello stadio tramite la pista d’atletica, si è dapprima seduto applaudendo i presenti, per poi raccogliere un pallone per porgerlo all’arbitro. Diversi gruppi animalisti – tra cui la Word Animal Protection, così come reso noto da La Stampa – avrebbero protestato per il coinvolgimento dell’animale, forse sottoposto a un duro addestramento per poter manifestare comportamenti tanto lontani dalla sua natura.

=> Scopri Achille, il gatto indovino dei Mondiali


Così come già accennato, non vi sono conferme ufficiali sull’effettiva partecipazione dell’orso all’inaugurazione dei prossimi Mondiali, tuttavia gli attivisti e l’opinione pubblica sono già sul piede di guerra: negli ultimi anni, infatti, è cresciuta sensibilmente l’attenzione per il rispetto delle necessità degli animali, degli esseri senzienti da non sfruttare allo scopo di intrattenere l’uomo. Per questa ragione, sono nate diverse petizioni a livello internazionale, molte delle quali si stanno rapidamente diffondendo tramite i social network, per chiedere il plantigrado non venga impiegato nel corso della competizione.

17 aprile 2018
Fonte:
Lascia un commento